Contratto di lavoro e legge 104, ecco i diritti e doveri da rispettare


Contratto di lavoro e legge 104, ecco i diritti e doveri da rispettare




La legge 104 è una legge che viene richiesta dai lavoratori e nel momento in cui viene accettata, i datori di lavoro non possono rifiutarsi di garantire ai dipendenti le agevolazioni previste per prendersi cura dei familiari ed è quindi prevista in qualsiasi contratto di lavoro.

Quando si parla di agevolazioni ci si riferisce a quelle fiscali, sociali e lavorative. Per richiedere all’interno del contratto di lavoro la legge 104, bisogna seguire un iter e una volta confermato tutto si diventa titolari di diritti e i datori di lavoro acquistano dei doveri da rispettare nei confronti del lavoratore.

Contratto di lavoro e legge 104: i diritti di chi la ottiene

Quando si ottiene la legge 104 nel proprio contratto di lavoro, si acquisiscono come detto in precedenza, dei diritti e delle agevolazioni. Tra questi possiamo trovare: Permessi lavorativi retribuiti, un congedo straordinario retribuito massimo due anni anche se non sono consecutivi.

Altre agevolazioni sono: priorità della scelta della sede di lavoro se si ha un incarico pubblico, il rifiuto di trasferimento, il diritto di chiedere la trasformazione di un contratto di lavoro full time in part time con un massimo di due anni, congedo parentale per un massimo di tre anni.




Legge 104 nei contratti: gli obblighi del datore di lavoro

A questo punto si fa riferimento agli obblighi che hanno i datori di lavoro nei confronti dei dipendenti
che hanno nel proprio contratto di lavoro la legge 104. Ecco di seguito quali sono: garantire ai
dipendenti un permesso mensile retribuito di 3 giorni, giustificando appunto le loro assenze nel
momento in cui sono stati dati avvisi anticipati.

Dare permessi retribuiti per assistere il familiare disabile, sospendendo così l’obbligo di utilizzare le
ferie, possibilità di offrire al lavoratore dei permessi giornalieri retribuiti, questi non devono superare i
tre giorni e possono essere anche solo di qualche ora.

Altri obblighi del datore di lavoro sono: dare il diritto di scelta per eventuali sedi di lavoro, concedere il congedo parentale o straordinario, concedere quote di assunzione obbligatorie per persone con disabilità ed infine, concedere la possibilità di trasformare il contratto di lavoro.




1 Commento

  1. Ho chiesto ed ottenuto un congedo straordinario legge 104. Se volessi rientrare al lavoro prima della scadenza posso farlo? Grazie.

27 Trackbacks / Pingbacks

  1. Contratto di lavoro categorie protette, come funziona   
  2. Legge 104, dove si deve presentare la domanda relativa
  3. Legge 104, come si ottiene e chi ne ha diritto di usufruirne
  4. Legge 104, permessi da lavoro come ottenerli e cosa presentare
  5. Legge 104, diritti e doveri del lavoratore, ecco cosa c'è da sapere
  6. Legge 104, il datore di lavoro la può negare ai suoi dipendenti?
  7. Legge 104, trasferimento sul lavoro è possibile oppure no?  
  8. Come richiedere la modulistica per la legge 104
  9. Legge 104 per familiari non conviventi è possibile?
  10. Legge 104, il dipendente può essere licenziato o trasferito?
  11. Legge 104 quale grado di parentela occorre per richiederla?
  12. Come richiedere la legge 104 al datore di lavoro
  13. Dove si fa la richiesta per ottenere la legge 104
  14. Contratto di lavoro categoria protetta: che cos'è e come funziona
  15. Rivedibilità 104: le patologie esenti dalla visita di revisione
  16. Licenziamento categorie protette quando diventa legittimo
  17. Legge 104, tutte le agevolazioni previste
  18. Rinnovo legge 104, ecco come funziona
  19. Legge 104, due anni a casa per assistere un familiare
  20. Congendo straordinario legge 104 come funziona
  21. Legge 104, congedo straordiario posso prenderlo tutti?
  22. Legge 104, il trasferimento più vicino è un diritto
  23. Legge 104, come fare domanda per i doppi permessi
  24. Legge 104 per obesità è possibile richiederla?
  25. Legge 104, come cambiare il beneficiario
  26. Legge 104, i permessi sul lavoro 6 giorni per entrambi i genitori
  27. Legge 104, quando l’obesità diventa un handicap invalidante

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.