Musica dal vivo, chi paga la SIAE       


Musica




Uno dei permessi da richiedere quando si organizza uno spettacolo di musica dal vivo oppure si diffonde musica dal vivo durante una festa privata (matrimonio, battesimo, compleanno) è il pagamento SIAE.

Per feste private si intendono “i festeggiamenti a carattere privato in luoghi diversi dalla propria abitazione offerti da privati e riservati ai propri invitati, nel corso dei quali avvengono esecuzioni di brani musicali appartenenti al repertorio SIAE – Divisione Musica”.

Ma chi deve pagare la SIAE?

La SIAE deve essere pagata da colui che organizza l’evento e non dal musicista o dj che, invece, deve compilare un modulo, il borderò, che va consegnato dal titolare del permesso.

Su questo modulo si devono inserire le seguenti informazioni:




  • nome e indirizzo del locale in cui si svolge la festa
  • generalità del titolare del permesso e numero dell’autorizzazione rilasciata dalla SIAE
  • generalità (anche codice fiscale e numero di iscrizione all’Enpals) del musicista
  • sequenza cronologica dei brani eseguiti, con riferimento all’autore di ogni brano e alla loro durata
  • firma del titolare dell’esecuzione (cioè del musicista o del dj)

Ci sono casi in cui però il pagamento della SIAE non è dovuto.

Abbiamo visto che si deve pagare durante le feste private in luoghi pubblici. Da ciò discende che la SIAE non va invece pagata quando si riproduce della musica dal vivo in casa propria (perché è appunto un luogo privato e non pubblico).

Inoltre, si deve pagare la SIAE soltanto se durante le feste vengono eseguiti dei brani appartenenti al repertorio SIAE.

Infatti ci sono degli artisti che non registrano le proprie canzoni nel repertorio della SIAE ma in altri archivi.

Si ricorda, infine, che è obbligatorio pagare la SIAE perché altrimenti, in caso di controlli, si potranno rischiare multe molto salate, pari a 6 volte l’importo dovuto, con conseguente interruzione della musica per tutta la durata dell’evento.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.