Curriculum Europass, indirizzi mail a cui dobbiamo inviarlo  


Curriculum Europass, indirizzi mail a cui dobbiamo inviarlo  




Il curriculum Europass è la presentazione che facciamo di noi stessi a un’azienda. Per questo motivo dobbiamo cercare di farlo in maniera giusta, senza dimenticare alcun dettaglio, che potrebbe risultare determinante ed è bene quindi capire da dove iniziare per scrivere un curriculum.

Curriculum Europass a chi inviarlo?

La risposta può sembrare ovvia, alle aziende che ricercano nuovi collaboratori o dipendenti. Questo deve farci capire, però, che come noi siamo arrivati alla mail di reclutamento lo avranno fatto molti altri e quindi abbiamo bisogno di distinguerci.
E’ necessario creare un curriculum vitae performativo, per cercare di lasciare una buona impressione di noi al selezionatore. Il primo consiglio, quindi, è quello di utilizzare il curriculum Europass.

Nonostante il curriculum Europass sia il più utilizzato in molte circostanze viene richiesto specificatamente, quindi è consigliabile evitare che il nostro curriculum europeo venga scartato solo per il suo formato.

Anche perchè alla mail di riferimento potrebbero arrivare migliaia di curriculum vitae in una sola giornata e quindi dobbiamo metterci in luce tra tanti.
Essere performativi, professionali e precisi possono essere le chiavi giuste per fare breccia nel selezionatore. Le informazioni alle quali dobbiamo fare maggiore attenzione sono sicuramente le esperienze lavorative.




Per realizzare un curriculum europeo di qualità e scritto in maniera professionale le esperienze lavorative vanno scritte separatamente, iniziando dalla più recente.

Curriculum interessi

Nel nostro curriculum vitae non è sempre necessario scrivere dei nostri interessi. Anche perchè
questo tipo di informazione saranno inserite alla fine e quindi non sempre il nostro recruter le leggerà.
E’ consigliabile, quindi, parlare dei propri hobby solo se sono strettamente legati alla posizione
occupazionale alla quale ci si è candidati.

Curriculum lingue: cosa scrivere

Com’è comprensibile l’inserimento nel curriculum delle lingue studiate o conosciute è uno degli aspetti da curare meglio. In particolare per chi cerca lavoro all’estero il curriculum vitae deve essere compilato in inglese o magari tradotto nella lingua del paese dove ci si vuole candidare.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.