Come Fare I Soldi Con Un Blog


Come




Molti professionisti hanno deciso di cercare nuovi clienti aprendo dei blog online, è un ottimo modo per trovare nuovi lavori e guadagnare in termini di tempo e denaro.

Avere un proprio spazio virtuale dove presentare il proprio profilo professionale permette di avere una versione moderna di presentazione, capace di riunire in una sola volta:

  • Biglietto da visita
  • Curriculum
  • Vetrina 

Ovvero tutto ciò che ti occorre per farti conoscere e presentare il tuo lavoro e le tue competenze al pubblico.

Il portfolio online (così viene chiamato un blog personale e professionale) è indispensabile se vuoi guadagnare più soldi grazie a internet. In questo articolo vedremo come si crea e quali caratteristiche principali deve possedere per avere successo.




Quali caratteristiche deve avere un portfolio online

Il portfolio online è diventato uno strumento indispensabile per molti professionisti tra cui molti architetti, fotografi e designers, che ne hanno colto la straordinaria utilità.

È importante che un portfolio online sia esplicativo, accattivante e facile da consultare, inoltre è buona abitudine che sia sempre aggiornato con gli ultimi lavori completati.

Come prima cosa il portfolio deve raccontare chi sei e deve farlo in modo semplice e fresco. È importante trovare il giusto compromesso tra sintesi e contenuto, dire tutto ciò che è importante che il cliente sappia, ma senza sommergerlo di informazioni.

In questo senso viene in aiuto il lato grafico del portfolio online, che permette di trovare soluzioni che aiutano ad avere una presentazione ordinata e comprensibile.

I contenuti come le infografiche o le slide svolgono sia questa funzione che quella di rendere il tuo portfolio più interessante.

Una buona presentazione è sicuramente più attraente e permette allo stesso tempo di esprimere il tuo stile. Quando si crea un portfolio online è molto importante concentrarsi su ciò che si vuole comunicare a proposito del proprio lavoro e della propria persona.

In questo modo riuscirai sia a dimostrare le tue competenze professionali, che la tua personalità.

Ricorda che verrà letto da altre persone, quindi è giusto che il profilo lavorativo sia accompagnato da uno più personale, ti aiuterà a creare un’immagine più interessante di te.

Inoltre uno dei limiti del lavoro online è la mancanza di contatto diretto, in questo modo riuscirai a ridurre la distanza, è un dettaglio che potrebbe fare la differenza.

Come creare un portfolio online

Come prima cosa da fare quando si crea un portfolio online, bisogna scegliere i lavori migliori tra quelli che hai fatto. Devi sempre tenere in mente che non devi includere tutto nella tua presentazione, concentrati quindi sui tuoi punti di forza. Se hai materiale riguardante diversi progetti, focalizza l’attenzione su quelli più inerenti alla tua professione. Se proprio avessi bisogno di diversificare, scegli il migliore per ogni categoria, o comunque quello che meglio rappresenta il tuo stile.

Ricordati di includere nel tuo portfolio le informazioni che metteresti nel tuo curriculum vitae:

  • esperienze pregresse
  • percorso di studi
  • capacità professionali
  • capacità personali
  • riconoscimenti
  • interessi e passioni

Ogni informazione che potrebbe farti guadagnare punti sulla concorrenza deve essere inserita, in modo che chi legge possa farsi un’idea del perché deve scegliere proprio te.

In questa fase è importante la scelta del template che vorrai utilizzare per la tua presentazione, dovrà rappresentare te e il tuo lavoro. Su piattaforme come Wix ce ne sono per ogni gusto e necessità, trova quello che più si avvicina al tuo gusto e al tuo profilo.

Una volta che avrai impostato il portfolio da un punto di vista grafico e di contenuti avrai la tua verina pronta per essere consultata. Ricordati di implementare la tua scheda personale con i tuoi contatti, i link ai tuoi profili social e ogni collegamento utile al tuo lavoro.

Quante pagine deve avere un portfolio

Non c’è una risposta precisa alla domanda “quante pagine deve avere un portfolio?”, questo dipende molto dalla professione che uno svolge e dalla sua esperienza.

È sempre bene tenere presente la regola dell’essenzialità, bisogna includere tutto il necessario e scartare tutto il superfluo.

Quello che possiamo però sapere è “quali pagine non possono mancare in un portfolio”.

  • Homepage: Nella pagina Home è importante attirare l’attenzione. È la prima che vedrà chi leggerà il tuo portfolio, quindi la chiarezza e la semplicità sono fondamentali. Fai capire in cosa consiste il tuo lavoro e porta l’utente a volerne sapere di più
  • Chi siamo?: In questa sezione presenti il tuo background e una breve biografia, fornisci informazioni essenziali sulle tue attività e riassumi la tua identità e i tuoi valori. Includi qualsiasi elemento distintivo, come i tuoi successi e le tue abilità. Può anche essere una buona idea includere il tuo curriculum.
  • Informazioni di contatto: Un modulo di contatto, la tua email, numeri di telefono e link ai tuoi canali social; in questa pagina dovrai includere ogni metodo possibile per essere contattato.
  • Clienti e recensioni: Questa pagina è molto utile per dimostrare una riprova sociale delle tue capacità, fai in modo che i commenti siano veritieri (la falsa pubblicità non ha vita lunga) e scegli quelli che ritieni migliori. È l’equivalente moderno del “passaparola”, una delle forme di pubblicità più antiche ed efficaci che ci siano mai state.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.