Travel blogger, cosa fa questa figura





Una nuova figura che fa dei viaggi, oltre che una passione, il suo lavoro, è quella del travel blogger. Il travel blogger è quella persona che condivide con i suoi lettori o seguaci le sue esperienze di viaggio, ispirandolo a viaggiare o a scoprire posti nuovi. È quindi importante avere un blog che monetizza per finanziare i viaggi e soprattutto cercare di emergere dalla “massa”.

Il Travel blogger non è solo un appassionato

Dunque, non si tratta solo di un appassionato di viaggi ma di un blogger, appunto, cioè di colui che su un blog, riporta informazioni, consigli, foto e video per condividerle con tutti gli altri appassionati di viaggi (e non) che potranno così prendere spunto per i propri viaggi o, semplicemente, “sognare” destinazioni lontane grazie ai contenuti pubblicati dal blogger.

Quindi, il punto di partenza è proprio un blog di viaggi sul quale pubblicare periodicamente i propri contenuti: per fare questo, è necessario avere delle conoscenze delle tecniche SEO (che consentono di posizionarsi nelle prime posizioni sui motori di ricerca e quindi avere più visibilità), saper scrivere e comunicare e conoscere i social network.




Sito interent, social network e videoblog

Infatti, oltre al blog, un travel blogger comunica soprattutto attraverso i social network (in particolare Instagram) perché, proprio tramite una foto, può trasmettere interesse e voglia di approfondire la conoscenza di un dato luogo che viene fotografato.

Sempre a proposito dei social network, non è di fondamentale importanza essere un fotografo professionista (anche se, ovviamente, foto di ottima qualità intrigheranno di più i seguaci) ma è più importante la scelta degli hashtag (che consentono di essere trovati più facilmente da possibili follower) e delle didascalie (per aumentare le interazioni con il proprio pubblico).

Da dove arriva il guadagno

Quello del travel blogger è un vero e proprio lavoro e il guadagno deriva principalmente dalle inserzioni pubblicitarie inserite nel proprio blog, dalle affiliazioni e partnership con tutto ciò che riguarda il mondo del viaggio (guide di viaggio, valigie, macchine fotografiche, portali di prenotazioni di hotel e così via).

Inoltre, molti travel blogger sono pagati anche per pubblicizzare, ad esempio, una compagnia aerea, un resort, un ristorante e così via.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.