Lavoro piramidale, come e quanto si guadagna


Lavoro piramidale




Il lavoro piramidale consiste nell’organizzazione delle vendite sulla basa di una struttura piramidale: ai vertici si trovano coloro che danno la possibilità ad altre persone di entrare a far parte della struttura, dietro il pagamento di una quota di iscrizione. Questi nuovi soggetti reclutati devono, a loro volta, ricercare e reclutare nuovi soggetti per allargare la base della piramide: per ogni nuovo soggetto reclutato riceveranno una percentuale di guadagno.

Quanto si guadagna nel lavoro piramidale

In realtà, i guadagni più consistenti vanno a coloro che si trovano ai vertici della piramide poiché, infatti, incassano le quote dei nuovi reclutati, senza dover vendere alcun prodotto o servizio e senza che si impegnino a ricercare altra gente da reclutare. Molto spesso, questi, una volta racimolata una cifra consistente spariscono, lasciando tutti gli altri investitori senza la possibilità di rientrare del denaro investito inizialmente.

Ad ogni modo, il meccanismo del lavoro piramidale parte sul reclutamento da parte dei soggetti che si trovano ai livelli più alti nella piramide. Il reclutamento può avvenire su Internet o durante meeting o convegni: in pratica, vengono invitati nuovi soggetti ad entrare a far parte della struttura piramidale, dietro il pagamento di una quota di iscrizione.

Lavoro piramidale non sempre è tutto oro quello che luccica

Ovviamente, per essere convinti ad accettare, vengono mostrati loro video informativi o testimonianze di persone che hanno guadagnato molto entrando a far parte di quella data azienda. Chiunque può essere reclutato, poiché non è richiesto alcun requisito particolare (come saper vendere prodotti o servizi). I nuovi reclutati, infatti, devono solo ricercare nuove persone da far entrare nella struttura e sulla base di questo guadagneranno una certa percentuale.




Tuttavia, il lavoro organizzato in questa maniera, è considerato illegale: “Sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.