Ripetizioni, come si regolarizza il guadagno?


Ripetizioni




Dare ripetizioni private può essere una buona fonte di guadagno per molti studenti che, terminati gli studi all’Università, siano in cerca di un’attività remunerativa e gratificante dopo tanti anni di studio. Ovviamente, è necessario avere una buona propensione a rapportarsi con gli altri (anche bambini delle scuole elementari e quindi persone di età molto piccola) e la voglia di insegnare con passione le cose che si conoscono e il proprio metodo di studio, in modo tale da far raggiungere gli obiettivi ai propri studenti.

Le tariffe delle ripetizioni

Le tariffe di ogni insegnante possono variare ma, indicativamente, vanno da circa 10 euro a 15 euro all’ora (tariffe che comunque possono aumentare o diminuire a seconda della materia insegnata e del proprio livello di conoscenze). Quindi, qualora si riesca a farsi un nome come insegnate, grazie alle proprie capacità e al proprio metodo di insegnamento, il numero di clienti (studenti) potrebbe aumentare tanto da far diventare questo delle ripetizioni private un vero e proprio lavoro.

A questo punto diventerà indispensabile regolarizzare i propri guadagni.

Se l’attività è continuativa

Infatti, qualora questa attività diventasse continuativa (ad esempio, si impartiscano lezioni ad uno stesso studente da un mese) e non più solo occasionale, si tratterebbe di lavoro autonomo e sarà necessario aprire la Partita IVA. Se si guadagna sotto una certa soglia, si potrà beneficiare di un sistema forfettario che consente di risparmiare (si tratta di una tassazione sostitutiva del 5% per i primi 5 anni di attività). Bisognerà prendere nota di tutte le lezioni e i compensi percepiti durante queste lezioni dovranno essere dichiarati nel quadro RL del modello Unico P.F. o nel quadro D del modello 730.




Questi compensi verranno aggiunti nel reddito imponibile ai fini IRPEF e su questo importo verranno calcolate le imposte da versare. Se, invece, l’attività è solo saltuaria, è previsto che si rilasci solo una ricevuta fiscale allo studente che effettua il pagamento.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.