Videomaker, cosa fa e di cosa si occupa


Videomaker,




Come si diventa videomaker e cosa si deve studiare per diventarlo? Questa figura professionale si occupa di realizzare cortometraggi, film di breve durata o videoclip. Questa figura professionale si è molto diffusa, al giorno d’oggi, proprio grazie all’avvento di nuovi strumenti digitali, dei social network e degli altri canali web. Proprio qui, un videomaker, può esprimere al meglio la propria creatività (si pensi, ad esempio, alla nuova figura degli Youtuber che, quotidianamente, postano sul loro canale, dei video realizzati e montati da loro).

Non solo ripresa video, il videomaker è anche regista

Questi videomaker sono essi stessi gli ideatori del video: ideeranno un soggetto, faranno le riprese e le monteranno.

Inoltre, è sempre sul web che molte aziende pubblicizzano i loro prodotti tramite immagini o brevi video: i videomaker, allora, realizzano video per soddisfare questo tipo di richiesta da parte delle aziende.

In questo caso, un videomaker, si occuperà di montare le varie riprese per realizzare un video completo. In sintesi, questa figura professionale è sia autore, sia produttore che regista.




Cosa serve per diventarlo

Per diventare videomaker, occorrono delle qualità che vanno dalla passione per quello che si fa fino alla costanza (infatti, un videomaker sa che il suo lavoro potrà richiedere anche molto tempo, molta attenzione e molta pazienza). Ovviamente, non possono mancare la creatività e la fantasia perché, i video oggi presenti online sono davvero tanti e diventa, quindi, necessario far emergere la propria personalità e il proprio “tocco” diverso da quelli già presenti.

Infine, ma non meno importante, la formazione: non ci si può improvvisare, ma bisogna conoscere attentamente gli strumenti da utilizzare (in modo tale da sfruttarne tutte le potenzialità), le tecniche di ripresa, di montaggio e così via. A questo scopo, può essere utile frequentare corsi di formazione (ve ne sono molti anche online) così da apprendere le modalità di inquadratura, i piani, i formati, lo storytelling e tutte le tecniche da utilizzare per realizzare un buon video.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.