Reddito di cittadinanza saranno controllate le spese


Reddito di cittadinanza saranno controllate le spese




Una delle novità introdotte dalla legge di bilancio il cui avvio e previsto per il 2019 è il reddito di cittadinanza che consiste in una misura di sostegno al reddito che consiste nell’erogazione dii circa settecento euro per quei nuclei familiari in cui risulti assente un reddito da lavoro o da pensione, oppure, qualora ci fosse lo stesso è da ritenersi insufficiente al sostentamento del stesso nucleo familiare.

Il reddito di cittadinanza non è da annoverare tra le misure assistenzialistiche, infatti questa misura non si limita all’erogazione di denaro, ma prevede un vero e propria responsabilizzazione dell’individuo che è chiamato a cercare attivamente un lavoro, a svolgere otto ore settimanali di lavoro gratuito, inoltre, nel caso in cui rifiuti per tre volte un’offerta di lavoro proveniente dall’agenzi del lavoro il beneficiario decade dal diritto di percepire il reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza: è previsto il controllo delle spese.

Come succitato, il reddito di cittadinanza consiste nell’erogazione di denaro il cui fine è quello di portare l’individuo all’autonomia da realizzarsi attraverso la ricerca di un lavoro e mutatis mutandis attraverso un proprio reddito da lavoro. L’onorevole Di Maio, leader del movimento cinque stelle ha precisato che i beneficiari del reddito di cittadinanza avranno dei vincoli nell’utilizzo del denaro, nella fattispecie il denaro non potrà essere utilizzato per beni futili, per cui i soldi saranno caricati su una card (che ne permette la tracciabilità) infine un ulteriore vincolo è quello di utilizzare il denaro del reddito di cittadinanza per l’acquisto di beni e servizi sul suolo italiano così facendo si prevede un incremento dei consumi.

 







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.