Reddito di cittadinanza, si può già richiedere?


Reddito di cittadinanza, si può già richiedere?




Quando sarà introdotto il reddito di cittadinanza? L’erogazione di un sussidio per i nuclei familiari privi o con insufficienti mezzi economici introdotto nella legge di bilancio dal movimento cinque stelle è previsto per il 2019. Si tratta di una misura di sostegno al reddito finalizzato ad aiutare gli individui momentaneamente in difficoltà a procurarsi un lavoro; non si tratta dunque di una misura assistenzialistica che si esaurisce con l’erogazione del denaro, ma piuttosto di un impegno che si assume il beneficiario della misura nel cercare un lavoro, questa è sola la prima precondizione per mantenere il beneficio, la seconda condizione è quella di svolgere otto ore settimanali di lavoro gratis per lo stato, la terza è di non rifiutare qualsiasi offerta di lavoro pervenuta dalle agenzie del lavoro.

Quando è possibile richiedere il reddito di cittadinanza?

L’introduzione del reddito di cittadinanza è stato inserito nella legge di bilancio del 2019 con lo stanziamento di circa dieci miliardi; inoltre è stato stanziato un milione di euro per la riorganizzazione dei centri per l’impiego il cui ruolo sarà fondamentale in quanto saranno chiamati ad aiutare il beneficiario della misura a trovare un lavoro così da affrancarsi dalla situazione di povertà. Per quanto riguarda l’entità della somma del reddito di cittadinanza accreditata su di una apposita card, si prevede l’erogazione di un assegno di settecento ottanta euro per chi vive da solo, un importo maggiore è invece previsto per i nuclei familiari composti da più persone.

Reddito di cittadinanza; è già possibile presentare la domanda?

Attualmente non è possibile presentare domanda per il reddito di cittadinanza e neppure possiamo stabilire con certezza quali saranno le tempistiche; da notare però che in alcune città italiane i caf e i patronati furono presi d’assalto all’indomani delle ultime elezioni che videro il trionfo del movimento cinque stelle.







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.