TFR, dove vedere quello che si è accantonato


TFR, dove vedere quello che si è accantonato




Al termine di ogni rapporto di lavoro, si ha in automatico una somma che ci spetta, il cosiddetto Trattamento di Fine Rapporto. Il TFR permette quindi al lavoratore di accantonarsi una somma ogni anno da riscuotere quando si chiude il trattamento di lavoro. Ma dove vedere quello che si è accantonato durante l’anticipo TFR? Vediamo nello specifico dove poter osservare gli accantonamenti in busta paga. Inoltre si deve sempre valutare la tassazione TFR quando sarà erogata la somma accantonata.

Come funziona il pagamento TFR

Con il Trattamento di Fine Rapporto, ogni cessazione di lavoro subordinato comporterà un indennizzo che il datore di lavoro dovrà corrispondere al lavoratore in questione, accantonando una percentuale ogni mese.

Sostanzialmente, il trattamento di fine rapporto effettivo maturerà annualmente e l’accantonamento viene calcolato sommando ogni anno una quota che corrisponde alla retribuzione che si riceve con la busta paga che verrà poi divisa per 13,5.

Da notare che la somma in questione avrà una rivalutazione del 1,5%. La rivalutazione verrà effettuata su un valore complessivo del 75% dell’aumento dell’indice dei prezzi al consumo per famiglie di impiegati ed operai.




Cosa rientra nel trattamento di fine rapporto

Rientrano all’interno del TFR tutti i tipi di retribuzioni legati ad anzianità, indennità di vario tipo,
straordinari, valori mensa, importi forfettari, corrispondenze a cottimo, premi di vario genere,
provvigioni ed elementi retributivi simili.

Inoltre, il datore di lavoro necessita di specificare obbligatoriamente tutte le informazioni
necessarie per quanto riguarda l’accantonamento del TFR
. Entro 30 giorni dalla prima emissione
della liquidazione, il datore di lavoro dovrà corrispondere tutte le info di cui il lavoratore ha bisogno per
capire come gestire il proprio Trattamento di Fine Rapporto.

Se si desidera controllare il proprio Trattamento di Fine Rapporto sulla propria busta paga, è opportuno controllare la sezione in cui risiede il corpo della busta paga, nello specifico dove risiede la Retribuzione Differita, in cui verrà specificata la somma del TFR.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.