Malattia lavoro, quali sono i passi da fare da parte del lavoratore


Malattia




Nel caso di assenza dal lavoro per malattia, il lavoratore ha dei precisi obblighi da assolvere. Il primo obbligo è quello di contattare il proprio medico per ottenere il certificato di malattia da trasmettere telematicamente all’INPS. È bene ricordare che è previsto il controllo malattia da parte del datore di lavoro per verificare che sia tutto regolare.

A seguita di una sentenza della Cassazione, il lavoratore assente per malattia deve avvisare tempestivamente il datore di lavoro della propria assenza ma anche verificare che la procedura telematica di trasmissione del certificato di malattia all’INPS da parte del medico curante sia andata a buon fine.

In caso di mancato invio del certificato all’INPS

Infatti, in caso di mancato invio del certificato all’INPS, al lavoratore non spetterà il trattamento economico per malattia.

Dopo la trasmissione telematica, l’INPS renderà disponibile il certificato al datore di lavoro (che potrà visionarlo sul sito dell’INPS).




In caso non possa avvenire la trasmissione telematica del certificato, il lavoratore deve, entro due giorni dalla data del rilascio, presentare o inviare il certificato di malattia cartaceo all’INPS (contenente la diagnosi e la prognosi) e l’attestato (contenente la sola prognosi) al proprio datore di lavoro.

Il lavoratore deve anche comunicare al datore di lavoro lassenza secondo le modalità e i termini stabiliti dal CCNL di appartenenza.

In mancanza di questa comunicazione, il datore di lavoro può essere accusato di assenza ingiustificata al lavoro.

Un altro obbligo del lavoratore

Un altro obbligo del lavoratore è quello di essere reperibile in determinate fasce orarie per eventuali visite fiscali di controllo predisposte dall’INPS.

Le fasce di reperibilità cambiano tra settore privato e pubblico: nel primo caso le fasce orario sono 10-12 e 17-19 mentre nel secondo caso 9-13 e 15-18.

Se il lavoratore risulta assente durante la visita fiscale, dovrà recarsi presso gli ambulatori della struttura territoriale INPS nella data indicata per le opportune verifiche e per dare giustificazione della sua assenza al domicilio.

Infine, il lavoratore, nel periodo della malattia, deve astenersi da attività che possano pregiudicare lo stato di salute e ritardare il suo ritorno al lavoro.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.