Insegnante di danza, quale contratto di lavoro fare


Insegnante




Trovare lavoro come insegnante di danza è il sogno di tantissime persone che iniziano quasi sempre sin da piccoli a studiare danza, prima come ballerini e poi per diventare insegnanti e aprire una scuola di danza.

Aprire una propria scuola di danza

Molti decidono di aprire una propria scuola di danza o palestra mentre altri insegnanti di danza iniziano delle collaborazioni in palestre o scuole di danza già avviate.

Spesso vengono retribuiti con uno stipendio fisso mentre altre volte spetta loro una percentuale sulle quote di iscrizione degli alunni.

Altre volte il loro compenso viene calcolato per classi o per ore (stabilendo, in questo caso, una tariffa oraria).




Uno dei contratti spesso utilizzati quando si assume un insegnante di danza è quello delle collaborazioni coordinate e continuative: si tratta del contratto di collaborazione sportiva.

Questo contratto non prevede vincoli o requisiti.

Inoltre, non vige né l’obbligo di avere un progetto specifico né l’obbligo di sottoscrizione tra le parti.

La legge, infatti, prevede solo che il datore di lavoro informi il centro per l’impiego dell’inizio della collaborazione (e poi, al termine della collaborazione, comunichi la cessazione del rapporto).

Il compenso va concordato fra le parti

Il compenso va concordato fra le parti e può essere modificato e adeguato in ogni momento. In ogni caso, il consiglio è quello di redigere una semplice lettera d’incarico, in duplice copia, in cui indicare:

  • l’attività
  • il luogo in cui verrà svolta tale attività
  • le responsabilità affidate all’insegnante di danza
  • il corrispettivo percepito
  • le trattenute

In alternativa, ci si può avvalere dell’insegnante di danza solo per prestazioni occasionali, vale a dire quei rapporti di durata complessiva non superiore a trenta giorni nel corso dell’anno solare con lo stesso committente, salvo che il compenso complessivamente percepito nel medesimo anno solare, sempre con il medesimo committente, sia superiore a 5000 euro.

Ovviamente in questo caso l’insegnante di danza svolgerà soltanto delle brevi collaborazioni (ad esempio delle masterclass).


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.