Cassa integrazione, dopo quanto viene pagata


Cassa integrazione




La Cassa Integrazione è un ammortizzatore sociale a sostegno dei redditi di quei lavoratori dipendenti in aziende che si trovino in condizioni economiche gravi che comportino la sospensione o riduzione dell’attività lavorativa.

La Cassa Integrazione Ordinaria

La Cassa Integrazione Ordinaria può essere richiesta dall’azienda tramite una domanda che va inoltrata in via telematica all’INPS entro 25 giorni dalla fine del periodo di paga in corso, al termine della prima settimana in cui è iniziata la sospensione o riduzione dell’orario di lavoro.

Per il settore industriale, il trattamento viene corrisposto per un massimo di 13 settimane continuative (prorogabili in via eccezionale fino ad un massimo di 12 mesi); per il settore edile, invece, il trattamento è corrisposto al massimo per 13 settimane continuative (prorogabili anche in questo caso, in via eccezionale, fino ad un massimo di 12 mesi nei soli casi di riduzione dell’orario di lavoro).

Nel caso, invece, di Cassa Integrazione Straordinaria cioè quella prestazione economica erogata per integrare o sostituire il reddito dei lavoratori dipendenti in aziende che si trovano in condizioni di crisi o in fase di ristrutturazione, riorganizzazione o riconversione, la domanda deve essere presentata in via telematica al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali entro 25 giorni dalla fine del periodo di paga in corso, al termine della settimana in cui è iniziata la riduzione o sospensione dell’orario di lavoro.




Riorganizzazione, ristrutturazione o riconversione aziendale

In caso di riorganizzazione, ristrutturazione o riconversione aziendale, la durata del trattamento è di 24 mesi (prorogabili per due volte per 12 mesi); in caso di crisi aziendale, la durata è al massimo di 12 mesi (prorogabili per altri 12 mesi) mentre in caso di procedure concorsuali, la durata massima è di 12 mesi (prorogabili per altri 6 mesi).

Infine, nel caso di Cassa Integrazione in deroga, la domanda deve essere presentata dal datore di lavoro entro 20 giorni dalla sospensione dell’attività, alla Regione competente che autorizza le richieste di CIG in deroga.

Da quando l’azienda fa domanda, la Cassa Integrazione viene pagata dopo alcuni mesi (da 3 a 5).


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.