Scuola alberghiera, quali materie si studiano


Scuola alberghiera




Dopo l’esame di terza media, fra le scelte dell’Istituto superiore da frequentare, sempre più successo sta riscuotendo la scuola alberghiera. Si tratta di un istituto professionale che forma professionisti nel settore dell’enogastronomia e del turismo.

Le materie della scuola alberghiera

Infatti, le materie che si studiano in questo Istituto non sono solo quelle tradizionali che garantiscono una buona preparazione umanistica, scientifica e linguistica allo studente (Italiano, Storia, Geografia, Scienze, Fisica, Matematica, Inglese, Economia e Diritto, Educazione fisica, Religione) ma anche materie specialistiche che attengono, appunto, al mondo della cucina e del turismo.

Diverse a seconda dei rami

E’ bene distinguere i diversi indirizzi di studio fra cui lo studente può scegliere in base alle proprie passioni ed attitudini (infatti, proprio in base a questa scelta, varieranno le materie da studiare):




  • enogastronomia, per chi intende lavorare in cucina;
  • servizi di sala e vendita, per chi intende lavorare nel servizio al pubblico;
  • accoglienza turistica, per chi vuole lavorare presso alberghi o altre strutture ricettive.

A questo punto, ecco le materie specialistiche che lo studente dovrà studiare nel percorso scolastico alla scuola alberghiera:

  • scienza degli alimenti;
  • nutrizionistica;
  • servizi di accoglienza;
  • gestione delle aziende di ristorazione;
  • economia e tecnica dell’azienda turistica;
  • diritto del turismo e di ciò che concerne la ristorazione.

Inoltre, gli studenti dovranno partecipare a dei laboratori tecnici (come servizi di ristorazione nel settore della cucina o della sala bar o servizi di ricevimento) oltre che studiare un’altra lingua insieme all’inglese. Nel percorso formativo, è compresa anche la partecipazione a stage presso ristoranti, alberghi o altre attività al fine di far conoscere allo studente il mondo del lavoro.

Al termine del percorso scolastico sono tanti gli sbocchi professionali: chef, cuochi, maitre e responsabili di sala, sommelier, camerieri, barman, pasticceri e così via. Concludendo, la scuola consente già di immettersi nel mondo del lavoro oppure di poter proseguire la propria formazione all’università o con corsi di formazione.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.