Affittare casa come lavoro, da dove si inizia?





Avete un’abitazione di proprietà e state cercando delle informazioni su come affittare casa come lavoro? Sì, ma da dove possiamo cominciare? Una casa di proprietà può essere di certo un affare redditizio, soprattutto se gli ambienti presentano determinati vantaggi. Oggi vogliamo consigliarvi su come iniziare e soprattutto darvi qualche informazione sui possibili guadagni.

Affittare casa come lavoro: da dove possiamo iniziare?

La prima cosa da considerare è appunto lo stato della casa. Classificazione energetica, sicurezza, protezione, pareti, pavimenti: una casa richiede molte spese per i proprietari. Tuttavia, con qualche accorgimento e un po’ di attenzione, possiamo trasformarla in un’attività redditizia.

La prima cosa da fare è presentare il contratto di registrazione presso l’Agenzia delle Entrate. Nel momento in cui affittate la vostra casa, dovete farlo presente. In ogni caso, il contratto sarà registrato solamente se l’affitto supera i 30 giorni.

Prima di affittare la nostra abitazione a qualcun altro, però, dobbiamo necessariamente assicurarci che l’immobile funzioni al meglio. Dunque, quali sono i requisiti? Anzitutto, che gli impianti siano a norma. Poi, se sono presenti elettrodomestici, devono funzionare alla perfezione.




Inoltre, sull’immobile non possono gravare ipoteche, come pignoramenti o le cartelle di Equitalia. Un altro requisito indispensabile è l’ACE, ovvero la Certificazione Energetica dell’Immobile.

Consigli e informazioni per cominciare: che cosa sapere

Avete fatto tutto, e ora è il momento di affittare la casa. Abbiamo due scelte: muoverci come privati, oppure assumere un’Agenzia Immobiliare che possa rappresentarci. In alternativa sono disponibili numerosi portali online su cui possiamo caricare le info della casa e le relative foto.

In seguito, comincerete a ricevere possibili futuri inquilini: dialogate con loro, chiedetegli del lavoro, della situazione economica. Nel momento in cui troverete l’inquilino ideale, potrete procedere con la firma del contratto. Dopodiché, il contratto dovrà essere depositato all’Agenzia delle Entrate entro circa 30 giorni dalla firma.

 



Загрузка...