Malattia lavoro , i controlli per la visita fiscale: tutto quello che c’è da sapere


Malattia lavoro , i controlli per la visita fiscale: tutto quello che c'è da sapere




Premesso l’articolo 5 della legge 330/1070 dello statuto dei lavoratori per visita fiscale si intende lo strumento di cui è dotato il datore di lavoro per accertare lo stato d saluto del lavoratore dipendente (sia pubblico che privato).

Il datore di lavoro ha quindi il diritto di verificare lo stato di salute di un suo lavoratore dipendente assente da lavoro per malattia.

Cosa deve fare il lavoratore in caso di malattia?

Il lavoratore dovrà darne comunicazione al datore di lavoro e all’INPS, in che modo?
Recandosi presso il proprio medico curante, il quale provvederà ad inoltrare un certificato medico all’INPS.

Qualora il medico curante non fosse reperibile è possibile rivolgersi anche alla guardia medica,
oppure alla struttura ospedaliera nel caso in cui si è sottoposti a ricovero.




Chi manda la visita fiscale, chi la effettua e con quali modalità?

Per quanto riguarda i lavoratori alle dipendenze di datori di lavoro privati, la visita fiscale può essere richiesta sia dal datore di lavoro attraverso l’INPS, sia lo stesso ente previdenziale in modo telematico, il giorno stesso in cui il lavoratore dipendente si assenta da lavoro per malattia.
Per quanto concerne i lavoratori alle dipendenze del pubblico impiego è l’amministrazione a richiederlo.

Il medico incaricato di portare a termine la succitata visita è il medico del polo unico visite fiscali dell’INPS;
egli stesso si recherà presso il domicilio del lavoratore sottoposto a controllo nelle fasce orarie indicate dalla legge.

Sia per i dipendenti pubblici sia per i dipendenti privati le fasce orarie in cui debbono essere espletate le attività di controllo vanno dalle ore 09:00 alle ore 12:00 e poi dalle ore 15:00 alle ore 17:00. Ovviamente esistono delle deroghe a questi orari a seconda del tipo di attività.

 


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.