Lavori estivi, turismo e ristorazione: richieste in aumento del 25%


Lavori estivi, turismo e ristorazione: richieste in aumento del 25%




Anche il 2018 vede il terziario come settore trainante per la stagione estiva, a conferma di un trend positivo, anche per i lavori estivi,  che incorona l’Italia ambita meta turistica, con conseguente picco di opportunità occupazionali nei settori Turismo e Ristorazione. Secondo i dati* di InfoJobs, prima piattaforma in Italia per la ricerca di lavoro online, nei mesi di maggio e giugno le posizioni aperte per questo tipo di occupazioni sono infatti cresciute del +25% rispetto ai mesi precedenti.

Tra le professioni più ricercate spiccano le tre figure chiave della ristorazione come camerieri, richiesti principalmente nelle regioni Lazio e Toscana, cuochi in Lombardia ed Emilia-Romagna e baristi in Emilia-Romagna e Veneto, che scavalcano gli animatori turistici e i bagnini, figure più richieste nell’estate 2017. Ricordiamo che quando si sta cercando un lavoro estivo è bene sapere che il lavoro estivo deve essere regolarizzato secondo i contratti vigenti.

Lavori estivi, in aumento camerieri e baristi

Il profilo ricercato del cameriere è nel 90% dei casi con poca esperienza ma buona capacità di gestire le relazioni con il cliente, professionalità e manualità; mentre a livello di skills attitudinali sono requisito fondamentale la conoscenza dell’inglese e spesso del tedesco, oltre ad un forte orientamento al risultato, impegno e attitudine al lavoro in team.

Poca esperienza anche nel caso del barista, che però deve dimostrare di avere ottime capacità relazionali e organizzative oltre a essere in grado di gestire gli incassi in autonomia; completano il profilo la conoscenza della lingua inglese, la capacità di lavorare in team e l’essere orientati al risultato.




Esperienza per chi cerca i cuochi

Maggiore esperienza è invece importante per le aziende alla ricerca di cuochi che devono avere un
consolidato background lavorativo dai 2 anni (54% delle offerte di lavoro) fino ai 5 anni (21%),
conoscenza delle normative, professionalità, capacità organizzative e buona manualità, oltre
ovviamente al senso di responsabilità, orientamento al risultato e attitudine a lavorare in team.

Il 65% delle offerte di lavoro per l’estate 2018 si concentra nelle regioni della Lombardia (37,4%),
dell’Emila Romagna (14,2%) e del Lazio (13,3%), seguite da Veneto (10,2%), Toscana (6,9%) e
Piemonte (6%). In particolare nel Lazio la crescita di richieste nei mesi di maggio e giugno 2018 è
aumentata di ben il 79,8% rispetto ai mesi precedenti
, confermando l’importanza turistica della regione. Non sono da meno il Piemonte, dove le offerte sono cresciute del 53,3%, seguito dal Friuli-Venezia Giulia (+47,5%), da Emilia Romagna (+46,5%) e Marche (+46,3%).

*indagine condotta sui mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2018 sulle offerte di lavoro pubblicate su InfoJobs su tutto il territorio nazionale.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.