Contratto di apprendistato, quanto dura?


Contratto di apprendistato, quanto dura?




Il contratto di apprendistato è una forma contrattuale che agevola non solo il lavoratore ad acquisire le competenze necessarie in un determinato settore, ma di qualificarlo professionalmente grazie ad un periodo in cui la teoria si unisce alla pratica. Ovviamente come tutti i contratti di lavoro anche il contratto di apprendistato prevede diritti e doveri del lavoratore e del datore di lavoro.

Come funziona? I giovani fra i 15 ed i 29 anni possono usufruire di contratti di apprendistato. Da notare che esistono tre tipologie di contratto, di cui due sono dedicate alla specializzazione e all’ottenimento di un diploma tecnico professionale, mentre una è dedicata all’alta formazione e alla ricerca.

Da notare che, nella maggior parte dei casi, il contratto di apprendistato non può durare più di tre anni, a meno che non si tratti di mansioni dedicate alla ricerca. In questi casi, enti esterni possono determinare la durata del contratto e l’età minima del richiedente.

Professionalizzazione del contratto di apprendistato 

Sostanzialmente, l’apprendista di un’azienda, se rientra fra la fascia di età minima, può avere un
contratto di apprendistato. Considerando che il contratto è indirizzato a garantire una qualifica
determinata, l’apprendista in questione sarà un professionista a tutti gli effetti al termine della durata
massima del contratto.




In seguito, al termine del contratto il lavoratore viene assunto dal datore di lavoro a tempo
indeterminato. Da notare che i vantaggi da parte del datore di lavoro (e del lavoratore stesso) sono
molti
. Per quanto riguarda i contributi, durante il periodo di apprendistato il datore di lavoro versa
un’aliquota del 10% e l’apprendista riceverà una retribuzione minima del 20% di ciò che gli spetterà
dopo l’assunzione definitiva.

Naturalmente, ci sono alcune procedure specifiche da seguire per regolarizzare un contratto di apprendistato a tutti gli effetti. È opportuno infatti specificare il tutor aziendale che sarà responsabile dell’apprendista in questione e coprire almeno un 35% di ore formative, indicando con precisione quando vengono svolte.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.