Aprire un blog, quante visite occorrono per monetizzare?


Aprire un blog, quante visite occorrono per monetizzare?




Aprire un blog non è poi così difficile, ma come poterlo fare professionalmente? Quanti visitatori occorrono per generare le entrate che desidero? Vediamo nello specifico cosa comporta aprire un blog e capire quante visite ci occorrono per monetizzare.

Monetizzare con un blog grazie alle visite

Innanzitutto, non esiste un numero ben preciso da raggiungere che ci permetterà d’incassare automaticamente. Si può comunque fare una stima delle entrate in base al numero delle visualizzazioni mensili all’interno del blog.

Basti pensare che ci sono aziende che raggiungono le 40.000/50.000 visualizzazioni mensili e hanno entrate sui 300/400 €, anche solo con gli ad. Tuttavia, la statistica è estremamente soggettiva, in quanto le entrate variano in base al comportamento degli utenti.

Ad esempio, se per un blog di agricoltura sarà un utente su 500 a cliccare sull’ad, per un blog di videogames potrà essere una stima che va da 1 a 100. Naturalmente, per scoprire il comportamento degli utenti, sarà opportuno fare test continui e verificare qual è la migliore opzione.




Nulla di certo ma tanta sperimentazione

Si può senz’altro dire che 1000 visualizzazioni ad articolo (nel giro di un mese o poco più) può esser già un discreto livello di traffico. Si può poi stimare che, dai click sugli ad per articolo, si guadagna circa 10 € ad articolo.

Mettiamo in conto che l’ad in questione genera 20 centesimi a click. Se si pubblica un articolo al giorno per un mese (quindi 30 articoli mensili) che poi raggiungerà le 1000 visualizzazioni circa e si stima che, su 1000 visitatori, il 10% di loro clicchino sugli ad, si andrà a guadagnare sui 600 € circa nel giro di un mese.

Detto questo, monetizzare con un blog grazie agli ad è possibile ma è opportuno capire il comportamento degli utenti per sfruttarli al meglio. Si può dedurre che non tutti gli utenti andranno a cliccare sugli ad e può anche succedere che, nonostante le alte visualizzazioni, nessuno clicchi sull’ad in questione.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.