TFR in caso di azienda fallita, cosa accade?


TFR in caso di azienda fallita, cosa accade?




Alla fine di ogni rapporto lavorativo subordinato, ogni lavoratore ha diritto a riscuotere il fatidico Trattamento di Fine Rapporto o TFR. Ma cosa succede se l’azienda fallisce? Si dovrà fare ricorso presso l’INPS ed accertarsi che non ci siano più possibilità di riscuotere il TFR dal proprio datore di lavoro. Vediamo nello specifico come comportarsi in caso di fallimento aziendale e come poter far richiesta TFR presso le sedi INPS.

Come comportarsi per far richiesta TFR in caso di fallimento

È opportuno specificare in primis che se il lavoratore non ottiene il TFR dal datore di lavoro in caso di fallimento, si può richiedere un ricorso ad un Fondo di Garanzia che viene gestito direttamente dall’INPS.

Nello specifico, in caso che l’azienda stia fallendo, gli ultimi tre mesi di stipendio necessitano d’esser versati dal Fondo di Garanzia dell’INPS. Naturalmente, la procedura sarà differente dal semplice accantonamento in busta paga, in quanto l’INPS considererà se il lavoratore in questione è soggetto a procedure concorsuali.




Ma come poter far ricorso nel caso che il TFR non venga più corrisposto dal proprio datore di lavoro? Per accedere al Fondo di Garanzia e riscuotere il TFR che ci spetta in caso di fallimento aziendale, è tuttavia opportuno avere alcuni requisiti.

In concreto, il lavoratore necessita di dimostrare la cessazione del rapporto, accertare lo stato d’insolvenza ed aprire una procedura concorsuale rispettiva al fallimento d’azienda. Inoltre, sempre il lavoratore deve accertarsi che il credito del Trattamento di Fine rapporto delle tre mensilità sarebbe dovuto rientrare all’interno delle ultime buste paga.

Inoltre, per emettere il Fondo di Garanzia, l’INPS necessita di accertarsi che l’azienda presenti
un’insufficienza del proprio patrimonio aziendale
che non gli permette di erogare quanto spetta ai
lavoratori.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.