Ripetizioni scuola, come mettersi in regola con il fisco e le tasse


Ripetizioni scuola come mettersi in regola




Coloro che vogliono iniziare a dare ripetizioni scolastiche, devono fare i conti con una serie di procedure burocratiche ed amministrative che è necessario seguire. Chi vuole fare delle ripetizioni scolastiche e dare una mano agli studenti che hanno dei problemi a scuola, deve necessariamente chiedere supporto ad un consulente del lavoro e soprattutto ad un commercialista che saprà dare una mano e riuscirà a dare dei preziosi consigli su come mettersi in regola per le ripetizioni scolastiche.

Chi vuole iniziare a dare ripetizioni, è bene che si informi bene  in modo tale da non incorrere in alcun tipo di sanzioni e soprattutto senza lavoro in nero. Cosa state aspettando? Basta seguire una pratica precisa prima di iniziare.

Dare ripetizioni in piena regola, ecco come fare

Per dare delle ripetizioni scolastiche in piena regola anche utilizzando il metodo della rete, ci sono
delle norme che bisogna necessariamente seguire. Infatti bisognerà innanzitutto, decidere se  questo
tipo di attività come lavoro autonomo è occasionale oppure se farne un’attività in piena regola. Per la
prima ipotesi basterà avere  il codice fiscale, mentre invece nella seconda ipotesi sarà necessario invece
aprire una partita IVA, anche agevolata,  in modo tale da fatturare ai propri clienti tutto ciò di cui si ha
bisogno.

Un’altra opzione per dare ripetizioni, è quella di contare sui buoni lavoro o voucher. Ogni buono corrisponde ad un’ora di lavoro dal valore di 10 euro di cui 7,50 vanno al lavoratore, 1,30 per la gestione separata dell’INPS, 0,75 euro all’ INAIL, 0,50 euro all’INPS e bisognerà però considerare un massimo di guadagno annuo di 7 mila euro netti. La partita Iva invece ha ulteriori spese, ma comunque vi darà la possibilità di guadagnare molto di più e soprattutto di crearvi il vostro business in totale tranquillità senza andare incontro a sanzioni amministrativi e controlli da parte della guardia di Finanza.







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.