Agricoltore, ci sono incentivi per l’acquisto dei macchinari? 


Agricoltore




Il mondo dell’agricoltura è fatto di passione, sacrifici, sudore, fatica ma anche grandi soddisfazioni. Diventare agricoltore però non è una passeggiata servono studi ma anche attrezzature.

Conoscere le tecniche e i macchinari utili per lavorare la terra, curare le colture e produrre è fondamentale. Ma che guaio quando un macchinario è da sostituire perché si rompe o è obsoleto!

Incentivi per l’acquisto dei macchinari

Fortunatamente ci sono degli incentivi per l’acquisto dei macchinari, che rendono “più leggera” questa spesa così ingente per un agricoltore.

L’INAIL, ad esempio, mette a disposizione un contributo a fondo perduto pari al 50% dell’investimento per i giovani agricoltori e del 40% per tutte le altre imprese agricole, per importi compresi tra un minimo di 1000 euro fino ad un massimo di 60000 euro.




Il bando prevede la possibilità di presentare progetti di investimento relativi a massimo 2 macchinari agricoli con queste combinazioni:

  • un trattore agricolo + una macchina agricola semovente o non
  • 2 macchine agricole semoventi o non

Previsto poi un credito di imposta pari al 50% dellinvestimento e fino a 2,5 milioni di euro per macchine agricole con tecnologia 4.0 e pari al 10% dell’investimento e fino ad un massimo di 2 milioni di euro per tutte le altre macchine agricole (quelle nuove, indipendentemente dal loro livello tecnologico).

 Previsto poi un contributo sugli interessi pari al 10%, anche su finanziamenti a tasso 0%.

 Si tratta di un contributo a parziale copertura degli interessi pagati sul finanziamento, che equivalgono ad un risparmio sul valore dell’investimento pari a:

  • 7,7% su macchine agricole ordinarie
  • 10% su macchine agricole 4.0
  • 15,4% su macchine agricole 4.0 per le micro e piccole imprese ubicate nelle regioni del SUD

Infine c’è il Credito del Mezzogiorno per le regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo, che prevede un credito di imposta del:

  • 45% per le piccole imprese
  • 35% per le medie imprese
  • 25% per le grandi imprese

Rientrano tutti gli investimenti in macchine agricole (trattori, macchine da raccolta e attrezzature) che:

  • siano strumentali all’attività d’impresa e parte del ciclo produttivo aziendale
  • siano nuove



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.