Infermiere a domicilio, quale regime fiscale adottare


Infermiere




L’infermiere a domicilio che svolga le proprie prestazioni in maniera continuativa, deve aprire la Partita IVA per poter svolgere la propria attività da libero professionista.

Il codice ATECO come infermiere libero professionista è 86.90.29 (Altre attività paramediche indipendenti nca).

Ma quale regime fiscale adottare?

Si può scegliere fra quello ordinario e quello forfettario. Il regime forfettario è un regime agevolato per cui possono optare quei lavoratori che non superano i 65 mila euro di ricavi.

Altri requisiti per poterlo scegliere sono:




  • redditi da lavoro dipendente al massimo di 30 mila euro
  • spese per dipendenti o collaboratori di massimo 20 mila euro

Fra i vantaggi di questo regime c’è l’esenzione dal pagamento dell’IVA, dalla fatturazione elettronica (ma si deve pagare il bollo sulle fatture se di importo superiore a 77,47 euro), dall’esterometro e dagli studi di settore.

La tassazione prevista è al 5% sul reddito imponibile per i primi 5 anni di attività e al 15% dal sesto anno in poi.

Il reddito imponibile si ottiene sottraendo, dal fatturato annuo complessivo, una percentuale “forfettaria” per le spese inerenti al tuo lavoro.

Questa quota, nel caso dell’infermiere a domicilio, è pari al 22%.

In alternativa, chi ha guadagnato più di 65 mila euro può optare per il regime ordinario o semplificato che è obbligatorio nel caso in cui:

  • il fatturato annuale sia superiore al limite di 30 mila euro;
  • si assumano dei dipendenti a tempo determinato o indeterminato o collaboratori con compensi superiori a 5000 euro annui;
  • il reddito lordo da lavoratore dipendente dovesse essere superiore a 30 mila euro;
  • si sia contemporaneamente socio in una società di persone o capitali.

L’aliquota per la tassazione sarà compresa tra il 23% ed il 42%.

A prescindere dal regime fiscale scelto per la Partita IVA, ogni infermiere professionista sarà tenuto al pagamento dei propri contributi previdenziali e dunque all’iscrizione all’ENPAPI.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.