Controlli visite fiscali e infortuni quale differenze ci sono?  


Controlli visite fiscali e infortuni quale differenze ci sono?  




Il regolamento sui controlli visite fiscali 2018 ha introdotto diverse novità. Nessuna specifica viene menzionata nel nuovo decreto per quanto riguarda gli infortuni sul lavoro. A fare chiarezza ci ha pensato l’Inps, che tramite una nota, ha specificato che nel caso di  infortunio sul lavoro il dipendente è esente dall’obbligo di reperibilità in caso di visite fiscali.

Controlli per infortuni sul lavoro

E’ di fondamentale importanza, quindi, distinguere la malattia professionale dall’infortunio sul lavoro, che concede la possibilità di non rispettare le fasce orarie per le visite fiscali Inps.
In caso di evento traumatico e repentino, durante l’orario di lavoro, questo è da considerarsi infortunio di lavoro. Se le condizioni lavorative espongono il soggetto ad una patologia, in questo caso si può parlare di malattia professionale.
L’Inps è l’unico ente autorizzato per le visite fiscali mentre l’Inail certifica gli infortuni sul lavoro. Anche per evitare un conflitto di competenze si è preferito lasciare la libertà di non rispettare le fasce orarie per i lavoratori vittime di infortunio o malattia professionale.

Visite fiscali: fasce orarie

I controlli fiscali possono essere effettuati, stando al nuovo regolamento,dalle ore 9 alle 13 e dalle 15
alle 18
, per quanto riguarda i dipendenti pubblici. Tali indicazioni sono valide sia per i giorni feriali che
festivi.
Leggermente diverse le fasce orarie nel settore privato. I dipendenti dovranno risultare reperibili dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 17 alle 19 per un totale di 4 ore di giornaliere.

Come detto in caso di infortunio sul lavoro i dipendenti non sono obbligati a rispettare le fasce orarie delle visite fiscali. Altri casi di esenzione sono: in caso di patologie gravi che richiedono terapie salvavita.
Per causa di servizio riconosciuta e infine se il lavoratore in questione risulta affetto da stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta, pari o superiore al 67%.





Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.