Visite fiscali 2018, cosa cambia nei controlli quando si è in malattia


Visite fiscali 2018, cosa cambia nei controlli quando si è in malattia




Quando si lavora con un contratto che sia a tempo determinato o indeterminato in caso di malattia e quindi di assenza dal lavoro è bene sapere quali sono i doveri e gli obblighi del lavoratore per evitare di trovarsi in brutte situazioni nei confronti del datore di lavoro durante le visite fiscali.
Prima di tutto è bene sapere che nel 2018 sono cambiate alcune regole e quindi informarsi è la prima cosa per fare tutto secondo la legge. Come si sa quando un dipendente rimane a casa dal lavoro in malattia è soggetto ad un controllo fiscale da parte del medico dell’Inps che verificherà che il lavoratore abbia realmente una patologia.

Visite fiscali 2018, attenzione ai cambiamenti

Dal 13 gennaio del 2018 ci sono state alcuni cambiamenti visite fiscali 2018 per quanto riguarda il
controllo fiscale da parte dell’INPS. È bene prendere visione del nuovo regolamento visite fiscali
2018
in modo da evitare problematiche. La visita fiscale è un controllo che il datore di lavoro richiede
all’INPS per verificare la veridicità del certificato medico mandato dal lavoratore e che, ricordiamo, può
essere richiesta sin dal primo giorno di malattia.
Da sapere che se le assenze per malattia sono ripetute la visita fiscale può essere mandata anche
direttamente dall’Inps senza che il datore di lavoro abbia fatto richiesta.

Inoltre è bene ricordare che la visita fiscale può avvenire anche durante le giornate festive e prefestive ma anche nelle giornate di riposo infrasettimanale del dipendente.  Con l’informatizzazione del portale dell’Inps la richiesta di controllo medico è molto più rapida e veloce e permette al datore di lavoro di conoscere in tempo reale l’avanzamento e l’esito del controllo. Inoltre vista la velocità di richiesta può capitare che il controllo e la visita fiscale arrivi il primo giorno di malattia del dipendente.

Orari di reperibilità lavoratore in malattia

Per quanto riguarda gli orari visite fiscali 2018 anche qui c’è stato un piccolo cambiamento previsto
per i dipendenti pubblici, infatti quando un lavoratore va in malattia nel caso fosse un dipendente
pubblico
deve rimanere a casa dalle 9 di mattina alle 13 e dalle 15 alle 18. Invariato invece l’orario per i
dipendenti privati con l’orario consono che va dalle 10 a 12 e dalle 17 alle 19. C’è una proposta che sarà
certamente adottata che prevede l’unificazione degli orari tra i dipendenti pubblici e quelli privati.
Ovviamente c’è da sapere che ci sono delle eccezioni previste dalla legge come le gravi patologie,
infortunio sul lavoro, le malattie per causa di servizio, invalidità riconosciuta.






Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.