Diventare pilota di linea: corsi e requisiti


Diventare




Qualora il vostro sogno fosse diventare pilota di linea, sappiate che il sogno potrebbe diventare realtà. Certo, non vi servirà una bacchetta magica, né votarvi a qualche santo del volo: ciò che vi sarà necessario per intraprendere questo tipo di carriera, come sempre, è lo studio. Ma non in una scuola qualunque, parliamo di scuole di volo che rilascino una licenza ATPL.

Nelle prossime righe cercheremo di capire meglio i passi da intraprendere per avere successo tra le nuvole, diventare un pilota di linea certificato e fare della nostra passione un lavoro. Ci concentreremo, in particolare, sulle differenze tra due tipologie di corsi, quello di tipo modulare e quello di tipo integrato.

Qual è la differenza tra i corsi ATPL modulari e quelli integrati?

Se volete scoprire quali sono le principali differenze tra queste due metodologie di insegnamento, siete nel posto giusto.
Partiamo dalla prima, dalla tipologia cosiddetta modulare: ogni cadetto verrà istruito, come dice il nome stesso, in moduli; questo significa che vi saranno più moduli, uno dopo l’altro, proprio come funziona in una università. Se vi sembra una proposta che abbisogna di più tempo per arrivare al tanto agognato traguardo, non sbagliate, ma questo ha anche dei lati positivi davvero non indifferenti: sappiate, infatti, che ogni modulo rimarrà vostro, vi sarà conteggiato, anche qualora doveste interrompere il corso per qualche evenienza. Potrete quindi ripartire esattamente da dove avevate lasciato, una volta che la vostra incombenza sia stata espletata.

Nel caso del corso integrato, avremo una differenza sostanziale: non essendo strutturato in moduli, ecco che avrete un corso full immersion di 24 o 36 mesi (a seconda della scuola e del brevetto), che vi permetterà di accedere più velocemente al vostro traguardo ma, qualora per un motivo o per l’altro vi doveste trovare nella spiacevole situazione di dover mettere in pausa il vostro corso, non vi verrà riconosciuto nulla del lavoro che avrete fin lì svolto.
Insomma, due modalità molto differenti, a seconda delle vostre preferenze e delle vostre esigenze di vita.




ATPL: documenti e requisiti

Un corso ATPL per diventare pilota di aerei di linea è una faccenda molto seria, ovviamente se affrontata e approcciata nel più serio dei modi: vi consigliamo di analizzare bene ogni possibile variabile, così da prendere la decisione che farà meglio al caso vostro, onde non correre il rischio di avervi a pentirvene in futuro.

Oltre a queste due tipologie di corso di studi, non dimenticate che vi saranno molti documenti da consegnare per arrivare alla tanto sognata licenza.
Una volta espletate tutte queste pratiche, ecco che la vostra carriera tra le nuvole potrà cominciare, perché avrete dalla vostra tutte le conoscenze per volare, e far volare i vostri passeggeri, in completa sicurezza.

Quando cominciare? Ecco una buona notizia per voi: nel mese di marzo la scuola Asteraviation, con sede a Verona, inizierà i suoi corsi ATPL. Si tratta di una proposta modulare, quindi che vi offrirà la possibilità di acquisire delle conoscenze passo dopo passo, senza fare una full immersion che potrebbe privarvi del sogno se qualcosa di storto dovesse obbligarvi a lasciare momentaneamente gli studi. Per maggiori informazioni sui corsi ATPL modulari e sui requisiti da soddisfare per accedervi, vi consigliamo di visitare il sito Asteraviation.it.

Speriamo di esservi stati utili: buon volo!


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.