Bonus Assunzioni under 35: azzeramento contributi fino al 2023  


Bonus




Per creare nuovi posti di lavoro per gli under 35 in tutto il Paese e per salvaguardare il Sud, sono state predisposte le cosiddette decontribuzioni ovvero l’azzeramento dei contributi fino al 2023: il famoso bonus assunzioni.

Questo è un grande cambiamento

Questo è un grande cambiamento per il mercato del lavoro, contenuto nella Legge di Bilancio, che ha come primo obiettivo quello di incrementare e incentivare le assunzioni di coloro che hanno meno di 35 anni mediante l’azzeramento dei contributi.

Il secondo obiettivo è quello di prevedere, soprattutto per il Sud, il taglio del 30% dei contributi a carico delle imprese (questo è già in vigore da ottobre, ma adesso sarà esteso per altri 3 anni), con esclusione dei premi e dei contributi spettanti all’INAIL, per tutti i dipendenti la cui sede di lavoro si trovi in una regione del Sud.

In particolare, per le aziende situate nelle otto Regioni meno sviluppate e in transizione, cioè Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.




Per questa misura è previsto uno stanziamento di 13,4 miliardi per il triennio 2021-2023.

Oltre alla fiscalità di vantaggio

Oltre alla fiscalità di vantaggio, con il disegno di legge di Bilancio viene prorogato il credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno. 

Questo bonus Sud potrà essere richiesto anche per le acquisizioni di macchinari, impianti e attrezzature varie, effettuati dalle imprese nel 2021. Le misure sono state pensate come risposta alla crisi causata dal Covid che ha avuto un impatto notevole soprattutto sul Mezzogiorno.

Proprio nel Sud, secondo delle stime, si verificherà un calo dell’occupazione di circa il 6% (nel Centro Nord sarà del 3,5%) e quindi è importante mettere in atto ed implementare delle misure di sostegno al mercato del lavoro.

Con queste misure previste nella Legge di Bilancio, inoltre, si potrà favorire l’emersione del lavoro nero e fare in modo che tornino in Italia delle imprese che avevano delocalizzato le proprie attività produttive (il cosiddetto back-reshoring).


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.