Spazzacamino, come intraprendere questo lavoro


Spazzacamino




Chi voglia intraprendere la professione da spazzacamino deve tener conto del fatto che, sebbene per svolgere questa attività non sia necessario nessun titolo di studio, bisogna comunque possedere diverse competenze e conseguire un’abilitazione professionale.

Infatti, la figura dello spazzacamino non è più legata alla visione del passato dell’esile ragazzetto che si cala giù dal camino ma è un operatore a tutti gli effetti che si occupa dell’attività di pulizia degli impianti a legna, a gas e così via.

Stando al D.M. n. 274/1997 si definiscono attività di pulizia

Stando al D.M. n. 274/1997 si definiscono attività di pulizia “quelle che riguardano il complesso di procedimenti e operazioni atti a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinati ed aree di pertinenza”.

Però, lo spazzacamino non si occupa solo della pulizia delle canne fumarie dei caminetti ma anche della manutenzione, controllando che l’impianto fumario sia sempre efficiente e funzionante e non presenti anomalie.




Proprio per via di tutte le responsabilità di cui gode la professione dello spazzacamino, questa figura deve possedere, come anticipato, un’abilitazione professionale conseguita mediante la frequenza a corsi formativi che possono durare alcuni giorni o diversi anni (ed ovviamente, in base a questo, varierà anche il loro costo).

Un lavoro serio e impegnativo

Inoltre, il futuro spazzacamino deve essere dotato di buona volontà poiché è un lavoro serio e impegnativo, per cui bisogna essere motivati a svolgere questa professione.

Inizialmente, ci si potrà candidare a delle ditte di pulizie per camini per svolgere un po’ di apprendistato (prima di iniziare un’attività in proprio): oltre al curriculum vitae si dovrà allegare anche un certificato medico di robusta e sana costituzione per dimostrare di non avere problemi all’apparato respiratorio e dichiarare di non soffrire di vertigini.

Infatti, è importante avere una certa predisposizione fisica: agilità ed un corpo esile e slanciato che resista al freddo e alla fatica.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





3 Trackbacks / Pingbacks

  1. Spazzacamino, quale attrezzatura occorre
  2. Spazzacamino, quale partita iva aprire
  3. Spazzacamino, un lavoro molto richiesto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.