Perito agrario, dopo gli studi quali passi fare


Perito agrario




Il perito agrario è un consulente indispensabile per le aziende agrarie e zootecniche poiché aiuta ad implementare tutta una serie di interventi e tecniche che rendono più efficiente il lavoro nei settori dell’agricoltura e della zootecnia. Si tratta di un professionista molto preparato in materie come l’agronomia, le tecnologie delle produzioni vegetali e zootecniche, la politica e il diritto agrario, il disegno tecnico e la progettazione, la tecnica delle costruzioni, la tecnologia rurale e la topografia.

Perito agrario e le sue mansioni nelle aziende

Insomma, il perito agrario si forma in diverse materie che saranno indispensabili per svolgere al meglio il proprio lavoro. Per diventare perito agrario, infatti, è necessario iscriversi ad un Istituto Tecnico agrario e conseguire il diploma. Dopo aver conseguito il titolo, bisognerà svolgere un tirocinio di due anni presso lo studio di un perito agrario abilitato ed iscritto all’albo da almeno 5 anni.

Il tirocinio è necessario per poter sostenere l’Esame di Stato fondamentale per l’iscrizione all’Albo dei periti agrari e per poter svolgere, quindi, la professione. In alternativa, è possibile iscriversi all’esame di abilitazione alla professione anche dopo aver conseguito il diploma universitario triennale in:

  • Biotecnologie Agro-industriali
  • Economia ed Amministrazione delle Imprese Agricole
  • Economia del Sistema Agroalimentare e dell’Ambiente
  • Gestione Tecnica ed Amministrativa in Agricoltura
  • Produzioni Animali
  • Produzioni Vegetali
  • Tecniche Forestali e Tecnologie del Legno
  • Viticoltura ed  Enologia

Ma dopo gli studi, quali sono i passi da fare per poter svolgere la professione di perito agrario?

Un perito agrario può svolgere la professione di consulente per aziende agricole e zootecniche oppure di vivaista o, ancora, svolgere perizie su eventuali danni alle colture. In alternativa, potrà dirigere aziende agricole e zootecniche oppure parchi pubblici e privati. Per chi cerca un’occupazione nel settore pubblico, si possono consultare i diversi bandi per partecipare a concorsi.




Infine, un perito agrario può operare come consulente tecnico nel contesto civile o perito nel contesto penale, se iscritto all’Albo come Tecnici d’Ufficio del Tribunale.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.