Aprire un asilo, che regime fiscale adottare


Aprire un asilo




In Italia è possibile aprire un asilo nido privato: per farlo, occorre possedere determinati requisiti. Innanzitutto, la legge 448 del 2001 stabilisce che un asilo nido non possa contenere più di 50 bambini: questo per consentire di gestire e seguire i bambini nel migliore dei modi.

Prima di tutto i locali a norma

E’ necessario anche che la struttura disponga dei locali necessari per le attività ludiche e didattiche dei bambini (per legge 6 metri quadri per bambino). Ci devono essere poi degli spazi da dedicare ai servizi igienici e al cambio del pannolino.

Tralasciando gli aspetti tecnici, ecco quanto è stabilito per quanto concerne i regimi fiscali. Ci sono diverse alternative a seconda dei ricavi che si ottengono con questa attività:

  • regime fiscale ordinario;
  • regime fiscale semplificato.

Nel primo caso, quando cioè i ricavi superano i 400000 euro annui, i gestori dell’asilo hanno l’obbligo di tenere il registro IVA, il libro mastro e tutti gli altri libri richiesti. Qualora, invece, i ricavi siano inferiori ai 400000 euro annui, i gestori possono scegliere il regime fiscale semplificato (solo se si tratta di una ditta individuale o di una società di persone, poiché le società di capitali hanno l’obbligo di sottostare al regime ordinario).




Il regime fiscale semplificato è quello in cui i gestori hanno l’obbligo di tenere solo il registro IVA e dei corrispettivi. In ogni caso, sono soggetti alla liquidazione dell’IVA trimestrale e il pagamento dell’IRAP (Imposta Regionale sulle Attività Produttive).

Regime fiscale agevolato (regime forfettario)

In Italia, è previsto anche un regime fiscale agevolato (regime forfettario) se i ricavi annui siano compresi fra 25000 e 50000 euro.

I requisiti per rientrare in questo regime fiscale agevolato sono:

  • non superare il costo di 20000 euro massimo per l’acquisto di beni strumentali;
  • il costo del lavoro non deve superare i 5000 euro annui.

Essendo un regime senza limiti di tempo, si rientra in questo regime fino a che sussistano questi requisiti.




1 Trackback / Pingback

  1. Aprire un asilo, quale permesso occorre

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.