Pagamento NASPI 2019, quanto dura il sussidio?


Il pagamento NASPI 2019 è un sussidio che spetta ai lavoratori che abbiano perso involontariamente la propria occupazione e che possiedano i requisiti




Il pagamento NASPI 2019 è un sussidio che spetta ai lavoratori che abbiano perso involontariamente la propria occupazione e che possiedano i seguenti requisiti:

  • abbiano maturato almeno 13 settimane di contributi negli ultimi 4 anni antecedenti alla disoccupazione;
  • abbiano svolto almeno 30 giorni di lavoro effettivo nei 12 mesi antecedenti alla disoccupazione.

Per far si che venga erogata ovviamente si dovrà presentare una domanda di disoccupazione 2019 all’INPS che vaglierà che sia tutto regolare e che ci siano appunto i giusti requisiti. Consigliamo che chi non ha i requisiti si astenga dal voler fare domanda per evitare di intasare gli sportelli con inutili domande che già a monte non verranno accettate. È soprattutto una questione di civiltà e rispetto.

Pagamento NASPI 2019, la durata

Il sussidio della NASPI dura, anche nel 2019, come negli anni precedenti, un numero di settimane pari alla metà di quelle coperte da contributi negli ultimi 4 anni ma con una durata massima di 24 mesi. In genere, la liquidazione della NASPI avviene entro l’ottavo giorno successivo alla data in cui è cessato il rapporto di lavoro, salvo ritardi nel caso in cui ci siano troppe domande oppure manchi la domanda necessaria per procedere alla liquidazione.

L’INPS informa sulle date del pagamento, di solito, nei primi 10 o 15 giorni del mese per procedere poi al pagamento entro metà mese o al più il 20 del mese. Ad ogni modo, la NASPI pagata in un dato mese si riferisce a quella del mese precedente. Per avere più informazioni sullo stato dei propri pagamenti o sull’avanzamento della propria domanda NASPI, il sito INPS consente di poter consultare tutti questi aggiornamenti dal proprio portale.




Controllare sul sito dell’INPS

L’utente dovrà semplicemente accedere al sito dell’INPS (ma può farlo anche dal proprio CAF) e andare nella sezione “Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego” e poi in “Consultazione domande”. Addirittura, per rendere ancora più accessibile e comodo l’avere queste informazioni, l’INPS ha avvertito il 28 dicembre 2018 gli utenti di una nuova funzionalità dell’app mobile, consultabile tramite i propri dispositivi elettronici.

Si tratta della funzione “esiti domande NASPI” con cui l’utente potrà avere informazioni su:

  • prospetto di calcolo della prestazione e i dati sui pagamenti disposti in suo favore;
  • i documenti richiesti;
  • le cause per cui la domanda non sia stata accolta (eventualmente).

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.