Codacons: saldi flop, non salvano il commercio


Codacons: saldi flop, non salvano il commercio




I dati sulle vendite al dettaglio di luglio confermano in pieno le previsioni del Codacons e attestano come la spesa delle famiglie continui a non crescere come dovrebbe. Lo afferma l’associazione dei consumatori, commentando i dati diffusi oggi dall’istituto di statistica.
“I saldi estivi partiti proprio a luglio si sono rivelati un flop e non hanno fatto registrare alcun incremento delle vendite al dettaglio, esattamente come previsto già a giugno dal Codacons – spiega il presidente Carlo Rienzi – Non a caso l’Istat conferma che, rispetto a luglio 2016, le vendite restano stazionarie in valore e diminuiscono dello 0,4% in volume”.
“Chi riponeva speranze nei saldi di fine stagione è rimasto deluso, perché gli sconti stagionali oramai non attirano più i consumatori e rappresentano una formula obsoleta che va abbandonata in favore di saldi liberi tutto l’anno – prosegue Rienzi – Ancora una volta dall’Istat arriva la conferma del fatto che la spesa delle famiglie non cresce come dovrebbe, e i consumi registrano dati altalenanti ancora insufficienti ai fini della ripresa”.







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.