Assegni familiari, fino a che età si possono richiedere?


Assegni familiari




Gli assegni familiari vengono erogati dall’INPS ai nuclei familiari di alcuni lavoratori o pensionati:

  • lavoratori dipendenti del settore privato;
  • lavoratori dipendenti agricoli;
  • lavoratori domestici e somministrati;
  • lavoratori iscritti alla Gestione Separata;
  • lavoratori dipendenti di ditte cessate e fallite;
  • titolari di pensione a carico del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, dei fondi speciali ed ex ENPALS;
  • titolari di prestazioni previdenziali;
  • lavoratori in altre situazioni di pagamento diretto.

Assegni familiari l’importo varia a seconda del nucelo

L’importo dell’assegno varia a seconda del nucleo familiare cioè del numero dei componenti e del reddito complessivo del nucleo.

Il nucleo familiare può essere composto da:

  • richiedente lavoratore o titolare della pensione;
  • coniuge o parte di unione civile che non sia legalmente separato o sciolto da unione civile, anche se non convivente, o che non abbia abbandonato la famiglia;
  • figli di età inferiore a 18 anni, conviventi o meno;
  • figli maggiorenni inabili in maniera assoluta e permanente a proficuo lavoro purché non coniugati (previa autorizzazione);
  • figli, studenti o apprendisti, maggiorenni ma con età inferiore ai 21 anni, appartenenti ai “nuclei numerosi” (con almeno quattro figli tutti di età inferiore ai 26 anni), previa autorizzazione;
  • fratelli e/o sorelle del richiedente e nipoti (collaterali o in linea retta non a carico dell’ascendente), minori o maggiorenni, inabili a proficuo lavoro solo se sono orfani di entrambi i genitori, se non hanno diritto alla pensione ai superstiti e non sono coniugati (previa autorizzazione);
  • nipoti in linea retta minorenni e viventi a carico dell’ascendente (previa autorizzazione).

Gli assegni familiari vengono corrisposti dal primo giorno del periodo di paga o di pagamento della pensione e fino a quando ci sono le condizioni per il riconoscimento di tale diritto.

Infatti, non si percepiranno più gli assegni familiari allorquando tali condizioni vengano a mancare (come nel caso di separazione legale dal coniuge/ parte di unione civile o raggiungimento della maggiore età del figlio).





Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.