Mobbing sul lavoro e denuncia, come si fa


Mobbing sul lavoro e denuncia, come si fa




Chi subisce mobbing sul lavoro può denunciare gli atti persecutori o diffamatori nei suoi confronti innanzitutto rivolgendosi allo sportello mobbing della propria città. Per trovarlo sarà sufficiente cercare su Internet oppure chiedere informazioni al Comune o al proprio sindacato.

Mobbing sul lavoro, importante non fraintendere

Qui verranno fornite tutte le informazioni per capire quali passi muovere per aprire un’azione legale.

Infatti, se il mobbizzato subisce delle vere e proprie violenze o minacce di violenze, avrà diritto ad un risarcimento dei danni, rivolgendosi ad un avvocato.




Tuttavia, è essenziale che il mobbizzato dimostri i fatti subiti e può farlo in vario modo:

  • raccogliendo tutte le prove scritte che testimoniano critiche, calunnie, offese, aggressioni (si fa riferimento alle email, lettere, SMS, Whatsapp che contengano parole o messaggi denigratori nei suoi confronti);
  • provando di aver sostenuto delle spese per delle consulenze dallo psicologo o per visite mediche per determinate patologie riconducibili agli atti mobbizzanti subiti;
  • adducendo come prova le registrazioni di conversazioni avvenute con il datore di lavoro (per difesa personale, la legge non consente di registrare le conversazioni avvenute con i colleghi);
  • attraverso testimonianze dei propri colleghi che erano presenti durante gli atti mobbizzanti.

Gli strumenti per poter sporgere denuncia sono:

  • una lettera di diffida al proprio datore di lavoro in cui vengano comunicate tutte le azioni vessatorie subite;
  • denuncia alle Forze dell’ordine, descrivendo minuziosamente il fatto (o i fatti) subiti.
  • Dopo la denuncia partono le indagini che possono durare fino ad un massimo di sei mesi.

Se il reato è confermato, il mobber (o i mobber) subiranno un processo in sede penale, con la possibilità di sentenza di condanna.

 

Quanto invece al risarcimento per il mobbizzato, è previsto che vengano risarcite tutte le spese mediche eventualmente sostenute (ovviamente deve sussistere un nesso fra gli atti di mobbing subiti e i danni).



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.