Licenziamento giusta causa, si ha diritto alla NASPI?


Licenziamento giusta causa, si ha diritto alla NASPI?




Quando avviene un licenziamento giusta causa, è bene sapere che si ha diritto alla NASPI (nuova assicurazione sociale per l’impiego) anche nel caso di licenziamento per giusta causa. E’ quello che ha specificato il ministero del lavoro ed, in un secondo momento, l’INPS. La NASPI è, in sostanza, un assegno che si ottiene qualora si “perda” il lavoro.

Licenziamento giusta causa, quando spetta la NASPI?

Questo contributo ci spetta solo a determinate condizioni, che sono le seguenti:

  • Essere stati assunti con contratto di lavoro dipendente, sia a tempo determinato che a tempo indeterminato;
  • Essere in disoccupazione volontaria (ovvero non aver presentato le dimissioni);
  • Avere almeno 13 settimane di contribuzione negli ultimi 2 anni;
  • Avere effettuato almeno 30 giorni di lavoro nell’ultimo anno.

Per quanto riguarda l’entità del pagamento, i beneficiari hanno diritto, per i primi 4 mesi di disoccupazione ad un assegno pari al 75 % dello stipendio mensile; i mesi restanti al 25 %. Il primo periodo, si badi bene, l’importo non può comunque superare i 1195 euro mensili.

Come presentare la domanda per la NASPI

Nel caso in cui si decida autonomamente di presentare la domanda di disoccupazione N.A.S.P.I., sarà necessario recarsi sul sito internet dell’I.N.P.S. e seguire le istruzioni che ci vengono date. Prima di tutto ciò, però sempre sull’omonimo sito internet, sarà opportuno richiedere il PIN (un codice) per accedere alla propria area personale.




Questa password verrà generata automaticamente dal sito e saremo finalmente pronti per fare la domanda del tipo N.A.S.P.I. Sebbene possa sembrare una procedura complicata, non lo è affatto: una volta ottenuta la password della propria area personale, bisognerà seguire passo dopo passo le istruzioni che ci vengono fornite, sempre sul sito I.N.P.S., nella sotto-area “invio domande di prestazioni a sostegno del reddito”, area “servizi per il cittadino”.

Il ministero dell’interno ha precisato che l’assegno N.A.S.P.I. spetta anche a coloro che, a determinate condizioni, sono stati licenziati per giusta causa.

 



Загрузка...

1 Trackback / Pingback

  1. Licenziamento giusta causa: quando diventa legittimo?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.