Lavoro, quando viene pagata la tredicesima?  


Lavoro




Ogni anno il mese di dicembre non significa solo “Natale” ma anche “tredicesima”, la gratifica natalizia che aspettano tantissimi lavoratori (sia con contratto a tempo determinato che indeterminato) e pensionati.

Quando pagano la tredicesima

Sono proprio i pensionati a ricevere per primi la tredicesima che, in genere, percepiscono entro l’inizio del mese di dicembre. Quest’anno l’erogazione è cominciata dal 25 novembre (fino al primo dicembre, data in cui hanno ricevuto la tredicesima anche i pensionati che hanno richiesto l’accredito in banca), seguendo l’ordine alfabetico.

Per quanto riguarda invece i dipendenti statali o di aziende private, la data dell’accredito può variare: in ogni caso, comunque, la tredicesima deve essere erogata prima delle festività natalizie, cioè entro il 25 dicembre.

Per i lavoratori dipendenti del settore privato non c’è una data univoca mentre, per gli statali, le regole sono disciplinate dall’allegato 1 del decreto legge 350/2001.




In questo decreto viene stabilito che l’erogazione della tredicesima per questi soggetti debba avvenire nella prima metà del mese.

In particolare:

  • il 14 dicembre per gli insegnanti delle scuole materne ed elementari
  • il 15 dicembre per il personale amministrato dalle direzioni provinciali del Tesoro con ruoli di spesa fissa
  • il 16 dicembre per il personale insegnante supplente temporaneo e per gli altri dipendenti pubblici.

Comunque, quest’anno, a causa dell’emergenza Coronavirus, pare che diversi lavoratori si vedranno erogato un importo molto più basso rispetto agli altri anni (o addirittura non riceveranno affatto la tredicesima).

È il caso dei lavoratori finiti in cassa integrazione che in effetti non maturano il diritto alla tredicesima se non per le ore effettivamente lavorate.

Questi lavoratori, dunque, si vedranno accreditata una tredicesima di importo inferiore e, chi invece si trova in cassa integrazione a zero ore, non la riceverà affatto (dato che la cifra spettante è già inclusa nel versamento che l’INPS effettua ogni mese).


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.