Fotografo, freelance o studio?





Si può decidere di svolgere l’attività da fotografo come freelance oppure aprendo uno studio. Nel primo caso, ci sono diversi vantaggi in quanto si lavora su commissioni e si è liberi professionisti e autonomi (senza il bisogno di iscriversi ad albi professionali) e senza nessun vincolo contrattuale.

Fotografo, vantaggi e svantaggi

Questi sono tutti i vantaggi dello svolgere l’attività come freelance ma d’altro canto, uno svantaggio è legato al proprio stipendio che non è fisso e certo ogni mese.

Se si è fotografi freelance, bisognerà aprire la Partita IVA, scegliere il codice ATECO più opportuno:

  • 20.19 Attività degli studi fotografici e attività di ripresa di ogni genere
  • 20.20 Attività degli studi fotografici per lo sviluppo e stampa conto terzi
  • 20.11 Attività dei fotoreporter

Quindi, sottostare al regime forfettario se si hanno i requisiti.

In particolare, il regime prevede una tassazione forfettaria del reddito professionale derivante dall’attività, da calcolare in percentuale rispetto ai ricavi annui (che non possono superare i 65000 euro annui). Il fotografo deve anche iscriversi alla Gestione Separata dell’INPS a fini previdenziali.




Se invece si vuole svolgere l’attività da fotografo aprendo uno studio, bisognerà sottostare a diversi adempimenti e procedure amministrative e fiscali. Si può svolgere l’attività sotto forma di impresa, se si realizzano foto su commissione e si ha uno studio fotografico o un negozio con il quale si esercita l’attività commerciale di vendita.

Questo tipo di attività si può svolgere sia in forma societaria che individualmente. In questo caso, non si tratta di libero professionista ma di impresa artigiana e quindi bisognerà aprire la Partita IVA e, se si rispettano i requisiti, aderire al regime forfettario.

I requisiti di ingresso sono gli stessi, cambia il volume di ricavi annui, che passa a 50000 euro. In alternativa, si può scegliere il regime semplificato (che prevede la determinazione del reddito seguendo il criterio di cassa). Poi sarà necessario iscriversi alla camera di Commercio e alla Gestione artigiani INPS.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.