Falegnameria, i passi da fare per essere in regola


Falegnameria




Aprire un’attività in proprio come una falegnameria può essere una delle strade che un falegname decide di intraprendere: si tratta di una vera e propria attività imprenditoriale e come tale ci sono diversi adempimenti da seguire per essere in regola. L’attività del falegname è un’arte affascinante che si tramanda di generazione in generazione: molto spesso, un falegname decide di lavorare presso falegnami già avviati o di coadiuvare aziende di costruzione nella costruzione di mobili o nella realizzazione di altri prodotti in legno.

Come si apre una falegnameria

Altre volte, invece, un falegname può decidere di dar vita alla propria falegnameria: in questo caso, il primo passo da fare è quello di dotarsi di un locale spazioso in cui svolgere la propria attività. L’ubicazione di questo locale è essenziale: infatti, è preferibile che il locale si trovi in un luogo periferico in modo che si possa svolgere la propria attività sicuri di non arrecare danno (in termini di rumori o di odori) a nessuno.

In ogni caso, sarà necessario richiedere l’autorizzazione per le emissioni in atmosfera oltre a quella per l’impatto acustico derivante dall’utilizzo dei macchinari elettrici.

La parte burocratica

Inoltre, bisognerà fornire la copia dei contratti per lo smaltimento dei rifiuti speciali. Per la futura falegnameria occorrerà poi:




  • aprire la partita IVA;
  • procedere all’iscrizione dell’attività nel Registro delle Imprese Artigiane;
  • realizzare la relazione tecnica relativa alle fasi di lavorazione, al numero di dipendenti, ai luoghi dove si svolge l’attività e agli scarichi delle acque reflue.

Inoltre, per quanto riguarda i contributi previdenziali, occorrerà iscriversi alla gestione INPS per gli artigiani mentre per quanto riguarda l’assicurazione, occorrerà assicurarsi contro gli infortuni presso l’INAIL. Il futuro falegname dovrà anche ottenere il certificato per la prevenzione dagli incendi e quello sulla conformità dell’impianto elettrico: è indispensabile, infatti, che i locali scelti per l’attività risultino in regola dal punto di vista sanitario e della sicurezza.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.