NCC, quale licenza si deve avere per iniziare questo lavoro


NCC




Qual è la licenza dell’NCC? Il servizio di noleggio con conducente vi permette di lavorare come autisti. È una professione che può darvi moltissime soddisfazioni, ma sono richiesti dei requisiti indispensabili per accedervi. Ci sono dei requisiti base, infatti, per cominciare il lavoro di autista a noleggio. Quali sono?

Come ottenere la licenza di NCC

Dobbiamo essere in possesso della patente di guida, aver assolto l’obbligo scolastico, prendere il certificato di abilitazione professionale e iscriverci al ruolo di conducente dei veicoli pubblici non di linea alla Camera di Commercio.

Per ottenere la licenza, dunque, avremo bisogno intanto della patente e dell’obbligo scolastico. È inoltre obbligatorio avere almeno 21 anni di età, non avere problemi di salute che possano mettere a rischio la vita dei clienti e non avere precedenti penali.

Per cominciare il lavoro, dobbiamo ottenere la CAP, ovvero la certificazione di abilitazione professionale. Per richiederla, dobbiamo andare negli uffici territoriali della motorizzazione civile. Qui riempiremo il modulo specifico, oltre al versamento dei diritti e delle imposte di bollo. Inoltre, dovremo allegare il certificato di salute, come vi avevamo accennato prima, e infine fare un esame teorico: quest’ultimo si svolgerà sempre presso gli uffici della motorizzazione. Il modulo della richiesta è ottenibile anche online.




Figura professionale NCC: che cosa sapere a riguardo

Ovviamente, dovremo anche rispondere ai requisiti economici e morali: è un lavoro importante, che vi consente di entrare in contatto con una moltitudine di persone in tutto il mondo. Non è obbligatorio, ma sarebbe preferibile avere un’ottima padronanza delle lingue, soprattutto dell’inglese.

Quali sono le differenze di NCC con il taxi? Possono sembrarci molto simili, ma in realtà la regolamentazione è del tutto differente. Rispetto al taxi, per esempio, l’NCC non può sostare in strada e attendere i clienti: al termine del lavoro, inoltre, l’auto sarà riportata nella sede aziendale di riferimento.

 




1 Commento

  1. per il servizio di NCC si parla di autorizzazione mentre la licenza è per il servizio taxi
    La differenza sostanziale è che il servizio NCC si rivolge ad una utenza differenziata (cioè con prenotazione, conoscono i clienti, possono stipulare contratti con aziende, torna in rimessa, ecc.) mentre il taxi sosta su aree apposite (posteggi) in attesa del cliente.
    L’operatore NCC è un imprenditore che può avere dipendenti e essere titolare anche di più autorizzazioni mentre il titolare di licenza taxi è un artigiano e ne può avere solo una che deve guidare egli stesso (tranne casi specifici e temporanei).
    Per ogni altra info federnoleggio@confesercenti.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.