Videomaker, possiamo trasformarlo in un lavoro?


Videomaker




Chiunque abbia la passione per i video e creatività nell’ideare contenuti che possano essere apprezzati da un pubblico, ha già una buona base per quella che è una delle professioni più in voga attualmente: quella di diventare videomaker.

Non ci si improvvisa videomaker, serve studio e preparazione

Per trasformare questa passione in un lavoro, però, non bastano la passione, la costanza e la creatività. Infatti, è necessaria anche un’adeguata formazione e preparazione tecnica che può essere data frequentando dei corsi di formazione oppure Corsi di Laurea specifici della facoltà di Scienze della Comunicazione, dell’Accademia delle Belle Arti e del DAMS.

In questi corsi, l’aspirante videomaker apprenderà tutte le nozioni e le competenze, teoriche e pratiche, che attengono alle fasi di preproduzione, di montaggio e di postproduzione di un video.




Quali attrezzature occorrono per allestire uno studio?

Questo lavoro non è improvvisazione è soprattutto preparazione e possedere gli strumenti giusti per lavorare, vale a dire:

  • gli strumenti di ripresa e le tecniche di ripresa;
  • gli strumenti per montare i video e come montare;
  • i software per montare i video e come implementare audio, suoni e musica;
  • come esportare un video.

Insomma, tutto ciò che può servire per diventare un ottimo professionista in questo campo e realizzare dei video.

Gli sbocchi professionali per un videomaker sono essenzialmente questi:

  • realizzare video per sé stessi, per il proprio pubblico e da postare sui propri social o canali web (come YouTube).

Lo studio e la formazione in un corso, in questo caso, servono più che altro per realizzare dei contenuti interessanti e più apprezzabili per il proprio pubblico.

  • lavorare per aziende, infatti, sono sempre di più le aziende che, volendo pubblicizzare i propri prodotti o servizi sul web, si rivolgono a videomaker per la creazione di video che possano “colpire” un certo pubblico;
  • lavorare per case di produzione di film, agenzie pubblicitarie o televisive e quindi come operatore video per film, serie TV, web series, cortometraggi, documentari, spot pubblicitari oppure per programmi televisivi, rappresentazioni teatrali, sfilate di moda, mostre e fiere.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.