Trattenute busta paga, come si controllano?


Trattenute busta paga, come si controllano




Lo stipendio netto di un lavoratore è inferiore allo stipendio lordo, perché  vengono detratte le famose trattenute. Cosa sono e dove si controllano le trattenute buste paga?Si tratta di versamenti obbligatori per legge i quali devono essere effettuati e se ne occupa direttamente il datore di lavoro che, in questo caso, viene ad assumere la veste di sostituto d’imposta.

Per capire a quanto ammonta la paga effettiva di un dipendente è opportuno conoscere le trattenute che ogni mese vengono versate. A cosa vengono destinate tali trattenute e per quale motivo si detraggono dallo stipendio? Sono queste delle informazioni che il lavoratore è tenuto a conoscere, anche al fine di controllare la propria retribuzione.

Dove sono indicate le trattenute buste paga?

Le trattenute sono tutte indicate in busta paga che il datore di lavoro consegna ogni mese al dipendente, in parallelo con il versamento della retribuzione spettante al lavoratore.

La trattenuta principale è l’imponibile IRPEF, la quale è una quota tanto maggiore quanto maggiore è lo stipendio percepito. Tale trattenuta è un’imposta sulle persone fisiche, in pratica una tassa dovuta allo Stato. Poi vi è la trattenuta che viene versata all’INPS. In questo caso si tratta della quota che andrà poi a formare la pensione del lavoratore, la quale verrà percepita una volta raggiunti i requisiti per uscire dal mondo del lavoro. Anche questa varia in base allo stipendio del lavoratore.




Detratta anche la quota INAIL

Ai fini della tutela contro gli infortuni sul lavoro, dallo stipendio viene detratta anche la quota dovuta
all’INAIL, come assistenza sanitaria. Può verificarsi inoltre che il datore di lavoro trattenga anche una
ulteriore quota sanitaria, dovuto ad un’assicurazione privata, al fine di agevolare convenzioni con
strutture sanitarie private.

Inoltre, per conoscere e controllare lo stipendio netto rispetto al lordo, occorre avere a disposizione una
serie di altre informazioni che riguardano eventuali detrazioni per carichi di famiglia, eventuali assegni
familiari, addizionali regionali e comunali.

Dunque, il controllo dello stipendio ricevuto e delle trattenute non è molto semplice da effettuare,
comunque sia ogni quota è indicata per legge nella busta paga mensile.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.