Trattenute busta paga, a cosa servono?


Trattenute busta paga, a cosa servono




Nella busta paga che ogni mese il datore di lavoro consegna al dipendente, sono contenute tutte le voci comprese le trattenute buste paga che concorrono alla formazione dello stipendio netto. Questo vale sia per il lavoratore a tempo pieno che part time, sia che abbia un contratto a progetto o sia apprendista, comunque un dipendente. Lo stipendio lordo infatti non è quello che poi si percepisce effettivamente. Occorre conoscere il proprio stipendio netto, il quale si ottiene tramite l’applicazione delle trattenute alla cifra indicata per lo stipendio lordo. Ma quali sono, dove si controllano le trattenute e a che cosa servono? Cerchiamo di spiegarlo di seguito.

Come si calcolano le trattenute in busta paga

Le trattenute sono delle quote che vengono detratte direttamente dalla busta paga, per arrivare all’Agenzia delle Entrate e ad altri Enti specifici. Le trattenute fanno riferimento a diversi istituti.

Le trattenute IRPEF sono delle tasse che si pagano allo Stato. E’ il datore di lavoro che si occupa del versamento, venendosi a definire come un sostituto d’imposta. Le aliquote IRPEF si visionano sul sito dell’Agenzia delle Entrate e dipendono dallo stipendio. Ciò significa che maggiore è la percentuale IRPEF applicata, maggiore è lo stipendio.

I contributi INPS per la pensione

Un’altra trattenuta riguarda i contributi INPS, i quali sono i contributi che si pagano per avere la pensione. La quota è decisa dall’Istituto di Previdenza e versata dal datore di lavoro, che la preleva direttamente dallo stipendio e versa all’INPS stesso.




Per la tutela contro gli infortuni sul lavoro vi è invece la quota INAIL, pagata all’ente preposto per la tutela del lavoratore. Si tratta di un’assicurazione sul lavoro. Alcune aziende poi trattengono anche una quota per eventuali assicurazioni private, al fine di integrare l’assistenza sanitaria privata. L’assicurazione privata permette di avere delle convenzioni con specifiche strutture o delle agevolazioni sulle tariffe per determinate visite mediche.

Alla voce “detrazioni da lavoro dipendente” invece vengono detratte quote stavolta dalle somme sottratte all’IRPEF dovuta. Quindi, in questo caso, non si verifica una riduzione dello stipendio.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.