Diventare commercialista, cosa fare dopo la laurea


Diventare commercialista, cosa fare dopo la laurea




Chi ha conseguito una Laurea Magistrale o Specialistica in Economia o in altre discipline ad indirizzo economico, può percorrere la strada di diventare commercialista. Subito dopo il conseguimento del titolo (ma anche in concomitanza con lo svolgimento degli studi della Laurea Magistrale) sarà necessario svolgere un tirocinio di 18 mesi presso lo studio di un Dottore Commercialista o un esperto contabile che sia iscritto all’Albo da almeno 5 anni.

Diventare commercialista, il tirocinio

Quando si inizia il tirocinio, si verrà iscritti al Registro dei tirocinanti nella sezione A, cioè quella dei Tirocinanti Dottori Commercialisti che è la sezione propria di coloro che hanno conseguito una Laurea Specialistica o Magistrale. Dopo aver terminato il tirocinio, sarà possibile accedere all’Esame di Stato per essere abilitati all’esercizio della professione di Dottore Commercialista.

L’esame di stato

L’Esame di Stato si articola in tre prove scritte e una prova orale, di cui le prime due prove scritte sono teoriche e vertono sulle materie principali della professione del commercialista (contabilità, revisione aziendale, diritto privato, diritto commerciale, diritto del lavoro, ragioneria generale e applicata e così via). La terza prova scritta, invece, è pratica ed è un vero e proprio esercizio di redazione di atti relativi al contenzioso tributario. Infine, la prova orale viene fatta davanti ad una commissione sulle stesse materie delle prove scritte più altre relative all’informatica, matematica e statistica, politica economica, legislazione e deontologia professionale.

Una volta superato l’Esame di Stato, per poter diventare commercialista, l’ultimo step è quello di
iscriversi nell’Albo professionale alla sezione A che è quella dei Dottori Commercialisti. Quindi, aprire la
Partita IVA con il codice Ateco 692011 (Servizi forniti da dottori commercialisti). Comunque, la
formazione per i Dottori Commercialisti continua con dei Corsi di aggiornamento per cui il
professionista deve conseguire almeno 90 crediti nel corso di ogni triennio (e minimo 20 all’anno).





Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.