Malattia lavoro, chi paga inps o datore di lavoro?


Malattia lavoro, chi paga inps o datore di lavoro?




La malattia lavoro è utile a tutti i lavoratori sia privati che statali nel caso in cui un malanno, di qualsiasi tipo, gli impedisca di svolgere in maniera corretta il proprio lavoro.

Per comunicare in maniera corretta la malattia lavoro è necessario prima di tutto contattare l’azienda per comunicare la propria assenza. Non sono richieste forme particolari,  per cui è ritenuta sufficiente anche una telefonata. Questo serve per consentire al datore di organizzare l’attività in mancanza del dipendente.

In secondo luogo bisogna richiedere il certificato medico. Per ottenerlo il proprio medico di base deve visitare il lavoratore per stabilire l’effettiva presenza del malanno e i tempi di recupero.

Malattia lavoro, ecco chi paga

Sarà poi premura del medico caricare entro 24 ore sull’apposita piattaforma,
alla quale avrà accesso anche il datore di lavoro per inviare l’eventuale visita fiscale, il certificato Inps.




Se la malattia lavoro si risolve entro 3 giorni lavorativi, come ad esempio una indisposizione o un raffreddore è interamente a carico del datore di lavoro che coprirà al 100% la retribuzione del dipendente, questo vale per le prime 2 malattie dell’anno solare,
la terza è coperta al 66% e la quarta al 50%. Dalla quinta in poi il datore di lavoro non è più tenuto ad alcun pagamento.

In ogni caso, per ogni malattia, i primi 3 giorni, chiamati periodo di carenza, sono a carico del datore di lavoro anche se la malattia è più lunga.

L’Inps, oltre a non indennizzare il periodo di carenza, non indennizza neanche le festività che coincidono con il perodo di malattia per operai e apprendisti operai, le festività che cadono la domenica per gli impiegati del Terziario

Per prolungare malattia il medico dovrà constatare, alla scadenza dei giorni stabiliti per la guarigione,
se questa effettivamente si sia concretizzata oppure no. In quest’ultima ipotesi si potrà procedere a prolungare malattia.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.