Le tasse nascoste nella busta paga, ecco come leggerle


Le tasse nascoste nella busta paga, ecco come leggerle




Tutti i lavoratori dipendenti vengono remunerati con l’ausilio della busta paga, indi per cui molte del le tasse che vengono pagate risultano, perlopiù, inconsapevoli. Basti pensare che le ultime ricerche stimate in questo ambito specificano che più del 90% delle tasse vengono pagate inconsapevolmente e tramite busta paga. Ecco perché è molto importante saper leggere la busta paga, è una questione di tutela.

Le uniche tasse che risultano consapevoli sono quelle pagate attraverso sportelli bancari o postali, come altri tipi di pagamenti come bollo auto o Imu. Queste tuttavia sono le tasse “visive” che sono oggetto di stress di milioni d’italiani, ma sono purtroppo una piccolissima percentuale (si parla di un 4% delle tasse totali).

Detto questo, anche se le tasse come quelle dell’IRPEF pagate in busta paga risultano psicologicamente più leggere e meno stressanti, sembrano essere quelle che si pagano in misura maggiore pur non vedendolo direttamente.

Comprendere le tasse della busta paga

La Cgia ha analizzato la situazione della tassazione corrente ed ha recentemente dichiarato che il prelievo fiscale complessivo su una singola famiglia italiana è, in media, circa 18 mila euro (famiglia intesa come marito, moglie e figlio unico).




Sempre la Cgia ha dichiarato che un lavoratore dipendente risulta più soggetto a stress che un lavoratore indipendente in quanto a tasse, dato che quest’ultimo si occupa personalmente della tassazione e dimostra, in gran parte dei casi, un’insofferenza al riguardo.

Detto questo, sembra che solamente quando si prende denaro per effettuare pagamenti di tasse si ha
l’unica consapevolezza vera e propria di quanto stiamo pagando. Tuttavia, questi pagamenti
corrispondono a circa un quarto (se non meno) di tutte le tasse che si necessita di pagare.

Un consiglio per saperne di più su varie trattenute in busta paga ed eventuali tassazioni inaspettate è
quello di comprendere nel modo più approfondito possibile la sezione della busta paga dedicata
all’IRPEF
, tenendo di conto che è la zona della busta paga dove vengono indicati i totali di tutte le
trattenute complessive, oltre che le aliquote IRPEF personali (con cui poter calcolare la tassa effettiva
che si paga).

 



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.