Busta paga ecco cosa sono tutte le voci inserite all’interno


Busta paga ecco cosa sono tutte le voci inserite all'interno




La busta paga è quel documento che include tutti i dati che “spiegano” la retribuzione del lavoro di un dipendente. Nelle cifre della busta paga, quella che tuttavia conta di più è quella in fondo a destra, quella cifra che tutti guardano per sapere la cifra finale che corrisponde alle ore lavorative effettuate.

Ad ogni modo, moltissime altre sono le voci che, apparentemente risultano non esattamente comprensibili. Nella busta paga ci sono tanti altri dati che indicano i giorni di vacanza disponibili, tutti i versamenti sul fondo pensione, tutte le tasse che abbiamo pagato con il proprio lavoro, il pagamento orario e molto altro.

Le voci della busta paga

Innanzitutto, è necessario sapere che la busta spetta a tutti lavoratori dipendenti e il datore di lavoro di tali persone è obbligato a corrispondere la busta paga considerando tutti i dati sia sulla retribuzione lorda che netta.

I dati della busta paga riguardano tutti i dati del lavoro effettuato, considerando sia la retribuzione netta sia altri dati “interessanti” per il lavoratore (come il TFR o le tasse pagate, ad esempio) ma considera anche i parametri corrispondenti al fisco e alla previdenza.




Leggere la busta paga

Per questo la busta paga esiste: per capire dov’è che vanno a finire tutti i soldi maturati durante le ore di lavoro. Mentre l’importo netto spetta al lavoratore, una percentuale dell’importo viene ovviamente utilizzata per fondi pensionistici, TFR e quant’altro.

Per orientarsi nella lettura della bustapaga, si può considerare la parte alta, dove sono presenti i
dati identificativi della ditta, la parte che sta subito sotto, dove ci sono tutti i dati del dipendente ed il
riassunto delle presenze e la parte in basso dove sono presenti tutte le voci che riguardano la
retribuzione vera e propria.

Per quanto riguarda la parte dedicata alla retribuzione, solitamente sono presenti quattro voci
principali, ovvero la parte fissa, la parte variabile e la parte dedicata alle trattenute. In breve, leggendo
questa parte (che tutta insieme è la retribuzione lorda) si comprenderà con precisione quanto spetta al
lavoratore.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.