Smart working, come organizzare il lavoro


Smart working




Lo smart working è una modalità di lavoro che esiste già da qualche anno ma di cui si sta sentendo molto parlare negli ultimi giorni per via dell’emergenza coronavirus.  Questa modalità di “lavoro flessibile” permette ai dipendenti di lavorare da casa senza doversi recare in ufficio, evitando così gli spostamenti o assembramenti, in questo momento delicato in cui c’è alta possibilità di contagio.

Orario flessibile ed evitare spostamenti

Dunque, lo smart working permette di eseguire il rapporto di lavoro subordinato senza avere dei vincoli orari e spaziali, seguendo un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro.

Questa modalità di lavoro si caratterizza per la flessibilità organizzativa che consente di conciliare la propria vita privata con il lavoro, riducendo lo stress ma aumentando la propria produttività. Per raggiungere questi obiettivi, è essenziale organizzare il lavoro in maniera efficiente quando si lavora in smart working ed utilizzare degli strumenti che possano facilitare il tutto.

Ci sono dei consigli che permettono di non cadere nella distrazione quando si lavora da casa e che consentono di occuparsi anche della famiglia (eventualmente dei figli che, in questo periodo, non vanno a scuola sempre per via dell’emergenza Coronavirus). Per prima cosa, può essere utile ritagliarsi delle pause di 15 minuti ogni 2 ore di lavoro: questo tempo potrà essere dedicato per compiere delle brevi attività con i propri figli o semplicemente per staccare un po’, preparandosi un the o un caffè.




Durante i pranzi e le pause, però, è essenziale lasciare il telefono e il PC lontani.

E’ consigliabile scandire nel dettaglio la propria giornata, stabilendo dei limiti temporali, magari utilizzando un’agenda (anche cartacea) in cui tenere nota delle cose da fare in ogni giornata. Può essere utile anche condividere una lista di cose da fare con gli altri colleghi (se si lavora in gruppo) e, sempre con loro, mantenersi in contatto tramite delle piattaforme di comunicazione, in modo da non estraniarsi dal resto del team.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.