Cantante, quanto costano le sale incisioni


Cantante




Per produrre un disco in maniera “professionale” bisogna recarsi in uno studio di registrazione. I costi di questi, variano in base a quante ore si decide di trascorrere in sala e in base alla strumentazione che occorre per poter registrare i propri brani (strumenti musicali o musicisti da cui farsi aiutare, nel caso si canti da soli).

Gli altri costi da preventivare

Da aggiungere sono i costi legati o meno alla presenza di un fonico (questa scelta è consigliata se non si vuole improvvisare e scegliere un semplice “tecnico”) che costa circa 500 euro al giorno, quelli per la sessione di mixaggio (per ottenere il risultato finale che ci si era prefissati) e per il mastering.

Si può scegliere di effettuare la fase di pre-produzione autonomamente oppure, se si vuole fare in studio, bisognerà considerare altri giorni di “affitto” e dunque ulteriori costi. In questo caso, lo studio dovrà essere occupato per circa un mese (anche un mese e mezzo), per poter registrare al meglio e ottenere un ottimo risultato. In media, comunque, il costo orario di una sala incisioni è di 40/50 euro, tenendo conto che si rimarrà in studio fra le 8/10 ore al giorno.

A parte, ci sono anche i costi per la stampa

A parte, ci sono anche i costi per la stampa e la distribuzione: se quest’ultima è solo digitale, si risparmierà qualcosa e per quanto riguarda la grafica, se capaci, si potrà realizzarla da soli (e risparmiare ulteriormente).




Ad ogni modo, nell’era in cui è più veloce auto prodursi o registrare un disco da soli (oltre che più economico) e anche farsi conoscere tramite YouTube e i social, la scelta migliore per chi voglia diventare un “professionista” e vivere di musica, è quella di rivolgersi ad una sala incisioni. I costi sono più alti ma i risultati saranno migliori e ci si può aspettare un ritorno sull’investimento in tempi brevi.



Загрузка...

3 Trackbacks / Pingbacks

  1. Cantante, un lavoro fatto di sacrifici
  2. Cantante, come produrre un disco
  3. Cantante, come gestire il cachet delle serate

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.