Come lavorare in un’agenzia pubblicitaria


Come lavorare




Per lavorare in un’agenzia pubblicitaria, non è fondamentale possedere una Laurea in marketing o in comunicazione ma è necessario conoscere le dinamiche del marketing (anche quello online).

Le competenze da avere per lavorare in un agenzia pubblicitaria

Inoltre bisogna:

  • possedere una buona capacità di scrittura e di creatività per creare contenuti di impatto;
  • saper lavorare anche in team e sotto pressione;
  • saper gestire il proprio tempo in maniera ottimale;
  • conoscere i mezzi di comunicazione e i social.

Oltre a questo, è necessario formarsi costantemente e aggiornarsi su tutte le ultime tendenze, sopratutto per quanto riguarda le novità riguardanti il marketing online o le pubblicità attraverso FB ADS e Google Adwords.




Molti ruoli nelle grandi aziende

Ad ogni modo, in base alla propria preparazione, esperienza e ambizione, sarà possibile lavorare in un’agenzia pubblicitaria ricoprendo uno di questi ruoli:

  • Account Executive, colui che coordina e organizza il lavoro creativo;
  • Direttore del Marketing Strategico, che guida lo staff affinché si pongano in essere le operazioni di sviluppo e mantenimento di un prodotto sul mercato;
  • Strategic Planner, che si occupa di ciò che attiene le campagne pubblicitarie;
  • Media Planner, che pianifica la distribuzione degli investimenti sui vari mezzi di comunicazione;
  • Art Director e Copywriter, sono coloro che gestiscono e creano i contenuti di immagine, video, audio e di testo (copywriting, ovvero scrittura creativa e persuasiva).

Molto ricercate in un’agenzia pubblicitaria sono anche le figure che si occupano di gestire i social o fare pubblicità attraverso i social network, canali per eccellenza per fare promozione e comunicazione.

Infine, consigli per trovare lavoro in un’agenzia pubblicitaria sono:

  1. non è essenziale solo avere un buon curriculum ma bisogna anche  associare a questo una lettera di presentazione in cui si possa già evincere una buona dose di creatività o, allegare, se si possiede, un portfolio con i propri progetti.
  2. Partire anche come freelance per poter fare delle prime esperienze (sopratutto se si ambisce a ricoprire il ruolo di copywriter o art director).



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.